16 giugno 2014

London Collections: Men PE 2015, giorno uno

Il meglio visto in passerella

London Collections: Men – Jonathan Saunders primavera estate 2015

Ieri, domenica 15 giugno 2014, ha aperto i battenti la prima kermesse dedicata alle anticipazioni della moda uomo per la primavera estate 2015.

Con London Collections: Men si inaugura, infatti, la stagione che vedrà protagoniste le collezioni per Lui.

E’ l’oriente ad ispirare Astrid Andersen. Decisamente streetwear, in passerella salgono creazioni che non passano inosservate.
A colpire sono colori e grafiche di impatto e silhouette innovative che fondono culture sportive differenti (sumo, arti marziali, boxe, basket e football americano) a spunti Hip-Hop e RnB anni ’90.

Tutt’altro stile quello proposto da Hardy Amies. Omaggio alla sartorialità la primavera estate 2015 del sarto di Savile Row si compone di blazer dalle texture sperimentali, pantaloni morbidi, peakot con revers a contrasto, capispalla dai dettagli, e dai colori, sorprendenti. Grande cura anche nel mondo accessori.

L’uomo della prossima estate targato Matthew Miller si destreggia tra echi punk e militari. A spezzare outfit rigorosi e cupi ci pensano fiori, ghirlande e patch di tessuto a contrasto. Da Christopher Raeburn è il mondo dell’aviazione a fare da fonte di ispirazione e così jet, caccia ed elicotteri costituiscono il motivo grafico proposto su t-shirt e giacche come stampe o applicazioni.
Il guardaroba militare è anche nelle forme con pantaloni cargo e bermuda, felpe, bomber e così via.

Al debutto in passerella Nicomede Talavera, Liam Hodges e Bobby Able. MAN, progetto moda di Topman e Fashion East, a tenuto a battesimo la sfilata di esordi di questi tre designer emergenti diversi tra loro ma accomunati da un innegabile talento. “Se Talavera sceglie uno streetwear all’insegna del patchwork con tessuti a contrasto e colori brillanti, Hodges mescola t-shirt e gilet dal mood tribale, lunghi caftani e total black al limite del punk, Abley porta avanti il suo discorso con il mondo cartoon e stampa gli occhi su t-shirt e felpe abbinandoli a morbidi bermuda e alternandoli a tessuti scintillanti” si legge su Vogue.

Mood casual tendente al formale. Lee Roach conferma la sua passione per il minimalismo e a Londra porta in passerella una collezione senza fronzoli. Il suo uomo indossa giacca, impermeabile stilizzato, gilet, in blu profondo, e sneakers bianche. Nel tempo libero via libera a pantaloni più attillati, canotta in rete, comode tute in jersey o in nylon.
Unici dettagli ammessi: cinture e cappucci removibili, realizzati in materiali tecnici.

Il gentleman inglese incontra l’uomo del futuro sulla passerella firmata Richard Nicoll (Men’s). I classici capi del dandy vengono abbinati o alternati a mise caratterizzate dalla sperimentazione materica senza aver paura di osare. Infine, sulla passerella di DKNY MEN, per la prima volta protagonista della kermesse inglese, sale un uomo totalmente newyorkese.
Vera e propria celebrazione della vita metropolitana statunitense, questa primavera estate 2015 si caratterizza per volumi anni ’80 e versatilità. Funzionali e vagamente sportivi gli outfit proposti sono resi speciali dall’appeal chiaramente sartoriale.

Durante la prima giornata della London Collections: Men dedicata alle anticipazioni della moda uomo per la primavera estate 2015, sono saliti in passerella anche: YMC, Lou Dalton, dunhill, Kent and Curwen, Topman Design, Jonathan Saunders (Men’s), Christopher Shannon e Agi & Sam.

Nella nostra gallery trovate il meglio visto in passerella.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.