1 ottobre 2010

Larusmiani al femminile

Nuova boutique per il brand milanese

E in più una nuova boutique per il brand milanese

Si è inaugurata durante la fashion week la concept boutique di Larusmiani. Nel cuore del quadrilatero della moda milanese il monomarca vive negli spazi ristrutturati di quello che, dal 1954, è l’unico posto al mondo dove si possono comprare le creazioni del brand milanese.

Tramite la boutique Guglielmo Miani, amministratore delegato di Larusmiani, ha scelto di trasmettere i valori autentici di tradizione ed esclusività che da sempre sono il fondamento dell’azienda. Progettata da David Collins, architetto inglese di fama internazionale specializzato in high end luxury hotel e residenze private di prestigio, la boutique si sviluppa in 700 metri quadrati su tre livelli (ognuno con terrazze esterne)e da vita a uno spazio in cui la ricerca di stile ed eleganza incontra esclusivi pezzi di design o da collezione.

Ispirato dall’architettura dell’immobile anni ‘50, Collins ha realizzato un ambiente contemporaneo, grazie alla rigorosa cura dei dettagli propria della Maison. L’inconfondibile blu Larusmiani, declinato in varie tonalità e sfumature diventa il dettaglio distintivo delle pregiate rifiniture tra le quali marmi, pelli, moquette, parquet, velluti e tessuti in genere, tutti rigorosamente Larusmiani. Al piano terra il desk conciergerie è dedicato all’accueil dei clienti e alla proposta di servizi speciali. Il grande camino è invece il protagonista del salotto.

 All’interno dei camerini, studiati per essere dei veri e propri salotti (alcuni dei quali sono dotati di toilette privata) si avrà la possibilità di provare e costruire i propri capi in un ambiente di totale comfort: un momento per ritrovare se stessi e gustare l’esclusivo piacere di vivere un vero e proprio atelier di sartoria. La scalinata attraversata da una fontana di 12 metri immersa in un trionfo di marmo o l’ascensore interamente ricoperto in velluto collegano i tre piani di boutique. Guglielmo da sempre appassionato di arte e design, curerà insieme a prestigiosi partner la scelta di esclusivi articoli che completano la proposta della concept boutique.

Sony è presente con esclusivi prodotti e strumenti dal design ricercato. In contrapposizione la selezione di testi curata da Philobiblon di Filippo Rotundo, massimo esperto di manoscritti antichi e libri di valore, sarà un vero e proprio percorso a tema, ogni volta differente. Il caveau del piano inferiore (realizzato in esclusiva da Parma Casseforti, azienda bicentenaria leader nel settore) ospita invece una raffinata selezione di orologi da collezione curata da Parmegiani-Hora (Davide Parmegiani è uno dei massimi esperti al mondo di orologi da collezione).
Le tonalità più chiare, il beige, l’avorio, il pergamena, fanno da sfondo agli ambienti dedicati alla proposta femminile Larusmiani, collezione ideata da Liborio Capizzi e che ha visto il suo debutto proprio il giorno dell’inaugurazione.

“Leggerezza è la parola d’ordine – dice Capizzi - per la collezione donna della prossima primavera-estate Larusmiani. Il popeline, tessuto per eccellenza della camiceria maschile, va a vestire abiti da cocktail, pantaloni e giacche. I classici capi del guardaroba invernale, grazie alla leggerezza del voile di cotone, diventano dei must anche nei mesi più caldi. Le tonalità più tenui, il beige, il sabbia e l’azzurro, proprie dell’universo della camiceria maschile, colorano giacche dall’elegante costruzione sartoriale, completamente sfoderate”.

Come per la collezione maschile, la donna Larusmiani si caratterizza per la fattura manuale che viene realizzata da 20 sarti che lavorano in esclusiva per il marchio milanese. “Stiamo concentrando le risorse – dice Guglielmo Mianisulla divisione abbigliamento dell’azienda. Infatti oggi con i suoi 2milioni di metri annui (con un incremento registrato del 35% per la produzione dedicata alla primavera-estate 2011 ndr) la tessitura si può dire che abbia raggiunto la giusta dimensione. Inoltre, mentre i tessuti sono venduti in tutto il mondo (l’export assorbe il 60% della produzione ndr) l’abbigliamento è possibile acquistarlo solo qui a Milano. Oppure si può optare per il servizio a domicilio. Ovvero i nostri sarti si recano presso i nostri clienti…ma questo accade con chi ha già provato i nostri capi”.

Grande fervore in casa Larusmiani…
Siamo soddisfatti dei risultati che abbiamo raggiunto che ci fanno da trampolino per nuovi progetti. Abbiamo chiuso il 2009 con un fatturato di 18,3milioni di euro e prevediamo un incremento a due cifre per quest’anno. Lo diciamo alla luce del risultato del primo semestre che ha visto una crescita del 12%.

Quindi sul fronte prodotto si punta sull’abbigliamento?
Dovrei dire di si, però non ci siamo dimenticati delle nostre radici. Infatti, dopo le esperienze più che positive nella ristrutturazione del Principe di Savoia e di questa boutique, vedrà a breve la luce una linea di tessuti per l’arredamento. Questa linea avrà uno showroom dedicato al quarto piano di questo palazzo e sarà aperto agli architetti e agli addetti ai lavori.

Lei è anche presidente dell’associazione via Monte Napoleone che riunisce i dettaglianti e i brand della via, quali novità ci riserva?
Il mio obiettivo è di creare una maggior coesione fra tutte le boutique della strada. Per farlo stiamo organizzando delle serate in cui tutti i negozi rimarranno per riportare la gente in via Monte Napoleone anche dopo gli orari di chiusura dei negozi. Il primo appuntamento sarà per il 21 di ottobre. Per quanto riguarda il lungo termine stiamo riprogettando luci e marciapiedi per valorizzare questa che è la quarta via dello shopping al mondo per fatturato per metro quadrato. Stiamo anche mettendo a punto dei nuovi servizi come il Valeparking, ovvero arrivando a destinazione si potrà consegnare la propria auto a un addetto che si occuperà di parcheggiarla e di riportarla a fine shopping.

Alessandra Iannello

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 9 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.