Luxgallery > Fashion > Abbigliamento > Moda Donna > Lanvin, l’ultima collezione firmata Alber Elbaz

Lanvin, l’ultima collezione firmata Alber Elbaz

Moda donna primavera estate 2016

PFW-SS-2016-Lanvin_01

Vai allo speciale

La signora dell’editoria made in Taywan Shaw-Lan Wang proprietaria di Lanvin alla fine ha deciso: Alber Elbaz non sarà più il direttore creativo della maison.

E così, la sfilata dedicata alla collezione moda donna primavera estate 2016, andata in scena durante l’ultima edizione della Parigi Fashion Week sarà di fatto l’ultima firmata dal talentuoso designer.

Nato a Casablanca 54 anni fa e israeliano d’origine, negli ultimi 14 anni Alber Elbaz è stato il volto discreto e geniale di Lanvin, maison fondata nel 1889 da Jeanne Lanvin e riportata ad essere una delle più interessanti griffe francesi proprio grazie al lavoro di Elbaz.

A renderlo uno dei couturier più amati e rispettati, da critica e pubblico, è stata la sua capacità di unire talento artistico, capacità sartoriale, senso pratico e una tenerezza di modi rarissima nell’ambiente, un mix prezioso ed esplosivo che però non è bastato a mantenere idilliaci i rapporti tra Elbaz e la proprietà. “L’ha deciso l’azionista di maggioranza del brand”, pare infatti abbia scritto lo stilista in un clamoroso comunicato spedito dalla sua mail personale.

Shaw Lan Wang, proprietaria di Lanvin, con Elva Hsiao all'ultima sfilata della maison alla PFW

Caratteristiche rare e preziose ben visibili anche nella sua ultima sfilata in casa Lanvin.
A caratterizzare gli outfit saliti in passerella lo scorso 1 ottobre e dedicati alla primavera estate 2016 sono dettagli iper-femminili e sensualità sbarazzina.

Non mancano accessori e dettagli omaggio al dna del brand, basti pensare ai fiocchi a profusione, ma c’è tanto altro.
La donna Lanvin della prossima estate 2016 indossa camicie larghe e pantaloni a vita alta meglio se in contrasto bianco e nero.

Le gonne a pieghe richiamano i kilt mentre i pantaloni sono a sigaretta, le giacche hanno tagli sartoriali, e gli abiti da sera sono pensati per essere i più fotografati nei prossimo red carpet che contano. Via libera a vestiti drappeggiati, tubini con maxi ruches, abiti in paillettes asimmetrici, minidress in pizzo, chemisier multicolor e completi fantasia.

Se è vero che la palette corre sulla dicotomia tra black&white non mancano toni fluo e stampe. A caratterizzare le creazioni alcuni dettagli omaggio al lavoro sartoriale come i punti imbastiti, fili appesi, il bordo grezzo dei tessuti.

Completano i look della collezione primavera estate 2016 di Lanvin stivali alti o décolleté. Tocco di classe? Morbidi foulard legati al collo.

Se già prima del licenziamento di Alber Elbaz a Lanvin le voci di un possibile arrivo del designer israeliano alla direzione creativa di Dior, dopo l’addio di Raf Simons, si facevano sempre più insistenti adesso Elbaz è decisamente il candidato più papabile.

Prima di pensare al futuro, scoprite le ultime creazioni di Alber Elbaz per Lanvin sfogliando la gallery dedicata alla collezione primavera estate 2016 della maison francese andata in scena durante il terzo giorno di Parigi Fashion Week.

Alber Elbaz saluta Lanvin con la collezione primavera estate 2016

Vai allo speciale