Luxgallery > Fashion > Abbigliamento > Moda Uomo > Lanieri, abiti su misura: il successo del 2016 e i progetti per l’anno nuovo

Lanieri, abiti su misura: il successo del 2016 e i progetti per l’anno nuovo

Lanieri, primo e-commerce italiano di abiti su misura da uomo, ha fatto il pieno di successi nel 2016 e ha già diversi progetti per il 2017. 

lanieri, lanieri abiti su misura, lanieri abiti da uomo,

Un 2016 vincente per la start up Lanieri, primo e-commerce italiano di abiti su misura da uomo che si rifornisce per quel che riguarda le materie prime presso i migliori produttori italiani con nomi come Loro Piana, Ermenegildo Zegna, Thomas Mason, Albini e molti altri. Lanieri infatti ormai da qualche anno offre ai propri clienti il meglio della tradizione sartoriale italiana non solo presso i propri atelier, dove un team di esperti è sempre a disposizione di chi si rivolge al brand, ma soprattutto online dove grazie allo shop, al configuratore 3D e ai video tutorial per la presa delle misure è possibile confezionare in pochi semplici passaggi il proprio abito su misura, che verrà recapitato direttamente a casa del cliente.

Proprio grazie a questo progetto su due binari paralleli, l’azienda fondata da Simone Maggi e Riccardo Schiavotto ha chiuso il 2016 con un fatturato del +200% rispetto all’anno precedente. Ma non solo. Lanieri infatti rispetto all’anno appena concluso ha triplicato i propri clienti, arrivati a ben 6 mila sparsi in oltre 50 Paesi, dove l’azienda recapita i propri abiti su misura. La start up in questo anno di successi è riuscita a consolidare la propria posizione sul mercato segnando un aumento di ordini del +150%. Significativo inoltre il fatto che, ad ogni acquisto effettuato in atelier, corrispondono 1.5 ordini sul portale online: un dato che ben rappresenta il graduale passaggio al digitale di un servizio storico – quello della sartoria – che in Italia costituisce una vera e propria eccellenza e che Lanieri sta contribuendo a rendere sempre più accessibile e conosciuto in tutto il mondo. Il mercato più fruttuoso per il business di Lanieri per il momento rimane l’Italia, con il 69% degli ordini, anche se crescono più velocemente i numeri negli altri Paesi; in Francia il dato migliore che segna circa l’11% degli ordini, seguita dagli USA con il 6% e dalla Germania con il 5%.

“Da quando abbiamo fondato Lanieri abbiamo avuto sempre ben chiari i risultati che volevamo ottenere e la crescita registrata nel 2016 ci ha dato la conferma di aver intrapreso la strada giusta, soprattutto vedendo il numero sempre crescente di persone che si avvicinano per la prima volta al mondo del su misura” spiega Simone Maggi, CEO e cofounder di Lanieri. “Nel 2017 ci focalizzeremo sempre di più sull’aumento della nostra base clienti internazionali – specialmente negli USA, un mercato che ci riserva ampi margini di sviluppo – e sull’introduzione di nuovi prodotti, come chinos e pullover per i quali stiamo ricercando i giusti produttori. Per molti, ordinare un capo su misura con i migliori tessuti italiani rappresenta ancora un processo irragionevolmente lungo, dispendioso e complesso ed è proprio sulla semplificazione di questo iter d’acquisto che stiamo costruendo la forza del nostro servizio e la fiducia dei nostri clienti.”