15 febbraio 2016

La mostra di Eataly a Torino

La mostra della settimana

Oscar Farinetti e Marco Bertoli

Eataly non è solo sinonimo di cibo di alta qualità.

Il colosso di Oscar Farinetti bussa al mondo dell’arte ospitando nel supermarket di lusso di Torino una mostra gratuita che mette sotto i riflettori le sculture ispirate al mondo animale di Paolo Grassino, Gabriele Garbolino Rù e Jessica Carroll.

I tre artisti condividono un background culturale e artistico di matrice torinese: Jessica Carroll vive nella città sabauda dal 2005, mentre Gabriele Garbolino Rù e Paolo Grassino a Torino sono nati all’ombra della Mole.

Fino al 15 marzo 2016 gli avventori di Eataly Lingotto potranno ammirare il progetto espositivo curato dal gallerista Marco Bertoli: Eataly per l’Arte.

L’obiettivo è quello di avvicinare il grande pubblico all’arte contemporanea, inserendo le opere, di solito relegate nei musei, in un ambiente di tutti i giorni: lo spazio commerciale diventa così una sorta di museo e i consueti luoghi di acquisto diventano spazi dove poter conoscere e ammirare opere artistiche.

Tra gli scaffali e lungo i corridoi del primo store dedicato agli Alti Cibi, i clienti possono ammirare Fiato, due cervi di dimensioni reali e realizzati in alluminio da Paolo Grassino, una testa di maiale intitolata B10 e AISI 304, una testa di cavallo, opere dello scultore Gabriele Garbolino Rù, Fuga, un ovale di acciughe realizzato in alluminio e un Favo in bronzo della scultrice Jessica Carroll.

Favo in bronzo della scultrice Jessica Carroll

Non dimenticavi di aggiungere alla lista della spesa delle prossime settimane la voce Eataly per l’Arte.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.