19 aprile 2016

La Moda aiuta il Duomo, asta charity firmata Tiffany

Stasera a Palazzo Reale a Milano

La Moda aiuta il Duomo, asta charity firmata Tiffany

Da quando ha aperto la Highline Galleria, un camminamento di 250 metri sui tetti della Galleria Vittorio Emanuele II, il Duomo di Milano si può fotografare da una posizione privilegiata.

Le bianche guglie che si ergono dalla chiesa simbolo del capoluogo lombardo sono sottoposte a cicli continui di restauro, ecco perché il fashion system ha deciso di scendere in campo per sostenere le spese di pulitura del monumento.

Questa sera alle 19.30 si terrà presso la Sala delle Colonne del Grande Museo del Duomo, un’asta charity per salvare il simbolo di Milano.

L’iniziativa “La Moda aiuta il Duomo” si propone infatti di raccogliere fondi a sostegno dei restauri del Duomo con il patrocinio della Camera Nazionale della Moda Italiana, la collaborazione di Christie’s e con il sostegno di Tiffany & Co. che donerà il collier Mesh Scarf in argento disegnato da Elsa Peretti per la gioielleria americana.

Mesh Scarf

Grazie alla disponibilità di alcune maison di lusso – come Etro, Vivienne Westwood, Genny e Roberto Cavalli – che hanno scelto di aderire all’evento mettendo generosamente a disposizione le proprie creazioni, sarà promossa nel cuore di Palazzo Reale una grande vendita benefica aperta al pubblico, il cui ricavato sarà interamente destinato alla campagna “Adotta una Guglia”.

Collier Smile della collezione Tiffany T in oro bianco e diamanti e bracciale Tiffany Atlas in oro bianco e diamanti, abito Roberto Cavalli

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.