27 giugno 2016

La Milanesiana 2016

Dal 23 giugno al 18 luglio

 Elisabetta Sgarbi

Se l’anno scorso è stato “Manie e ossessioni” il fil rouge de  La Milanesiana, quest’anno il tema portante della kermesse multidisciplinare ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi è la “Vanità”.

La rosa, simbolo iconico del festival, farà ancora una volta da sfondo al ricco cartellone di oltre 50 appuntamenti che animeranno il capoluogo lombardo dal 23 giugno al 18 luglio 2016.

La 17esima edizione della manifestazione è pronta ad accogliere più di 100 ospiti internazionali – tra cui lo scrittore inglese Jonathan Coe, il Premio Pulitzer americano Michael Cunningham, il pianista iraniano Ramin Bahrami, eccellenze del Belpaese come Francesco De Gregori, David Grieco, Franco Loi, Claudio Magris, Mogol,  Morgan, Laura Morante, Moni Ovadia, Toni  Servillo, Sandro Veronesi – e coinvolgerà anche le città di Torino e Firenze con mostre e vari appuntamenti letterari.

La kermesse animerà location storiche di Milano come il Teatro Dal Verme, il Piccolo Teatro Paolo Grassi, il Teatro Franco Parenti, il Teatro Carcano, lo Spazio Oberdan, la Fondazione Corriere della Sera, la Biblioteca Sormani, Palazzo Reale, l’Università IULM e il Politecnico.

La Milanesiana 2016 si è aperta il 23 sera al Teatro Dal Verme con la presenza di 10 piloti delle Frecce Tricolori capitanati dal comandante Jan Slangen e si chiuderà il 18 luglio con una giornata  dedicata allo scrittore e regista francese Michel Houellebecq e con il concerto finale del Festival del pianista Ramin Bahrami.

La rosa della Milanesiana 2016

Qui il programma completo.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.