20 novembre 2014

La Duchessa di Alba è morta

Cayetana Fitz-James Stuart si è spenta a 88 anni

La Duchessa di Alba è morta

E’ morta in Spagna all’età di 88 anni la duchessa di Alba, l’aristocratica con più lignaggio d’Europa, (14 volte Grande di Spagna, 7 duchessa, 23 contessa, 1 viscontessa, 17 volte marchesa), imparentata, come spiega il suo cognome, con la casa reale britannica.

Colpita da una grave polmonite domenica scorsa e ricoverata d’urgenza nell’ospedale Quirón Sagrado Corazón di Siviglia, martedì scorso ha ordinato ai medici di trasportarla nel suo palazzo preferito della città andalusa, quello di Dueñas.

María del Rosario Cayetana Fitz-James Stuart y Silva nata a Madrid il 28 marzo del 1926, era discendente di Giacomo II d’Inghilterra.

Non a caso, Cayetana passò la sua infanzia per lo più a Londra a seguito del padre ambasciatore, cenava abitualmente con Winston Churchill, giocava con la principessa Margaret e dava del tu alla Regina Elisabetta.

La Duchessa di Alba da giovane

La Duchessa di Alba era era diventata popolarissima tra i suoi conterranei ma non solo, grazie al suo spirito anticonformista e alle sue vicende sentimentali.

Sposata tre volte, l’ultima tre anni fa con un ex impiegato statale, Alfonso Diéz, 25 anni più giovane di lei, fatto che ha suscitato l’interesse dei tabloid sui i retroscena dello scontro tra la donna e i suoi sei figli, contrari alle nozze considerate di interesse.

Il suo patrimonio è stimato in 1,2 miliardi di euro, considerato che Cayetana era proprietaria di una della collezioni d’arte private più importanti del mondo.

La Duchessa di Alba e il terzo marito Alfonso Diez

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.