12 ottobre 2015

L’Oréal sceglie la quinoa

Estratta in modo sostenibile

L’Oréal sceglie la quinoa

Definita dagli Inca come la “madre di tutti i semi”, la quinoa è sempre più protagonista di ricette e piatti, molto gettonata nelle cucine veg, etniche e prive di glutine.

I semi di questa pianta, sottoposti a macinazione, forniscono una farina contenente prevalentemente amido, il che consente alla quinoa di essere classificata merceologicamente a pieno titolo come cereale nonostante non appartenga alla famiglia botanica delle graminacee o poacee.

Fino a poco tempo fa, quindi, il pericarpo della quinoa era considerato un elemento di scarto e non veniva utilizzato.

In realtà contiene saponine e polifenoli che rendono questo prodotto un interessante ingrediente cosmetico rinnovabile.

Tutto ciò non è passato inosservato ai ricercatori L’Oréal, che hanno certificato le proprietà esfolianti dell’estratto ricavato dal pericarpo della quinoa e Chimex, consociata dell’azienda specializzata nella progettazione e nello sviluppo di processi eco-compatibili, che ha sviluppato un metodo di estrazione basato sui principi della green chemistry.

Il colosso cosmetico ha così avviato una partnership in Bolivia per l’approvvigionamento sostenibile del pericarpo della quinoa da impiegare ad uso cosmetico.

Attraverso questa operazione L’Oréal promuove la produzione sostenibile della quinoa real (varietà pregiata apprezzata per le grandi dimensioni dei suoi grani che cresce in Bolivia meridionale, nella regione di Salar de Uyuni, proprio per le specifiche condizioni climatiche dell’area), favorendo la formazione degli agricoltori locali, prevenendo l’erosione grazie alla messa a dimora di varietà autoctone di legumi, arbusti e piante erbacee e trasferendo il sapere scientifico e la conoscenza di L’Oréal ai partner locali.

Al fine di garantire il successo del programma, il marchio ha unito le forze con tre partner che vantano ciascuno un particolare tipo di esperienza: Andean Valley, un’azienda boliviana che lavora direttamente con i coltivatori di quinoa; Proinpa, una fondazione locale che promuove la conservazione e l’uso responsabile delle risorse naturali in Bolivia; e EcoTerra, azienda importatrice responsabile. Questa partnership genererà benefici a lungo termine per 250 coltivatori di quinoa e le loro famiglie nelle regioni boliviane di Uyuni e Potosi.

La quinoa in Bolivia

TAGS: ,

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.