14 giugno 2013

Kate Middleton vara Royal Princess, le foto

Madrina della nuova ammiraglia della Princess Cruises

Kate Middleton vara Royal Princess

Secondo i ben informati darà alla luce il suo primo figlio esattamente tra un mese, e in questi ultimi 30 giorni senza pannolini e biberon, non ha nessuna intenzione di rinunciare agli impegni ufficiali.

Se a inizio mese ha omaggiato la nonna acquisita in occasione delle celebrazioni per i 60 anni dell’incoronazione di Elisabetta II a Westminster, ieri nel porto britannico di Southampton, Kate Middleton ha varato ufficialmente la Royal Princess, la nuova ammiraglia della flotta della Princess Cruises.

La nave dei record, costruita a Monfalcone da Fincantieri, pesa 141mila tonnellate, vanta 1.780 cabine, delle quali 1.438 con balcone, l’81% del totale, ed è in grado di ospitare 3.600 passeggeri, per una capacità totale di oltre 5.600 persone.

Per una crociera all’insegna del lusso, ecco un’attrezzata sala giochi, casinò, un centro benessere, una galleria d’arte e dieci diversi ristoranti tra cui uno specializzato in carne e aragoste.

In qualità di madrina della nave da 600 milioni di euro, la Duchessa di Cambridge, ha incontrato i membri dell’equipaggio, accompagnata dal capitano Tony Draper, ha tagliato il nastro inaugurale e come vuole la tradizione, ha lanciato contro lo scafo della Royal Princess una Nebuchednezzar (bottiglia da 15 litri) di champagne Moët & Chandon Imperial da 1250 sterline.

Per l’occasione la moglie del Principe William ha indossato un cappotto maculato black&white del marchio di moda democratica Hobbs dal prezzo di 169 sterline abbinato ad una pochette bianca, un paio di decollete nere e un fascinator dello stesso colore.

Tutte le foto nella gallery!

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.