5 marzo 2015

Kate Middleton tiene George lontano dal Principe Carlo

Più vicino alla sua famiglia commoner

George e il Principe Carlo

Davanti all’ospedale, dopo la nascita del suo primo nipotino, il Principe Carlo ha descritto l’esperienza di diventare nonno per la prima volta come “un momento unico”.

Ma quasi due anni dopo qualcosa sembra essere cambiato.

I media oltremanica, infatti, riportano che il futuro Re d’Inghilterra sarebbe davvero dispiaciuto del ruolo marginale che occupa nella vita del piccolo George.

L’erede al trono sarebbe poco contento della cosiddetta “Middletonisation” di William, in particolare della quantità di tempo che suo figlio trascorre con la famiglia della moglie Kate, specialmente con i suoceri, con cui ha recentemente trascorso una vacanza di lusso a Mustique per il 60esimo compleanno di nonna Carole.

La vita da “commoner” dei Duchi di Cambridge sarebbe davvero poco digerita a corte, tanto che il mese scorso, pare che sia la governante sia il giardiniere abbiano lasciato la residenza di Anmer Hall perchè “non gestita come una vera e propria casa reale”, ma “troppo middle class”.

Carlo si sarebbe lamentato con gli amici della cosiddetta “marcia del Middleton che pare gli impediscano di vedere il royal baby, sempre più vicino alla famiglia materna tanto che è Carole a decidere “quando George deve fare il pisolino, quando e che cosa può mangiare”.

Michael e Carole Middleton

Alcuni pensano che questo allontanamento non sia colpa di Kate ma bensì di William, che vuole proteggere la sua giovane famiglia dalla sofferta e rigida educazione di corte a cui lui stesso è stato sottoposto.

Clarence House ha rilasciato una dichiarazione in merito ai rumors: “Noi non commentiamo le faccende private. Sua Altezza Reale gode di un ottimo rapporto con suo nipote“.

Battesimo Principe George

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.