26 novembre 2014

Kate Middleton in lacrime

La Duchessa si è commossa ad un evento charity

Kate Middleton in lacrime

Kate Middleton ha mostrato il suo cuore d’oro nel corso dell’ennesimo impegno charity a cui ha partecipato.

Durante una visita al centro East Anglia di Norfolk, dove si è intrattenuta con i piccoli pazienti e le loro famiglie, la Duchessa si è commossa dopo l’incontro con una giovane madre che ha perso tragicamente la figlia di soli tre mesi.

Kate, in attesa del suo secondo bambino, si è sentita subito vicino alla donna, una fisioterapista 33enne di Norwich che ha detto addio alla piccola Beatrice a causa di una rara malattia cardiaca dopo soli 89 giorni.

Mrs Smith ha anche rivelato di aver scritto tempo fa una lettera a Kate e di aver ricevuto una sua risposta.

“Quando oggi l’ho incontrata si ricordava della lettera e ha detto che era contenta di incontrarmi. Ero completamente sorpresa, per me è stato un onore incontrarla. Poco prima di andarsene, Kate mi ha cercato e mi ha abbracciato. Io avevo le lacrime agli occhi e lei era commossa. Poi mi ha detto ‘Sei una donna molto coraggiosa e sono davvero dispiaciuta”, ha detto ai giornalisti presenti all’evento benefico.

Kate Middleton con un abito rosso di Katherine Hooker

Kate, ha sfoggiato un abito rosso di Katherine Hooker, che lasciava intravedere il pancino tipico del quarto mese, scarpe in camoscio di Jimmy Choo e un elegante coda di cavallo.

Kate ora è pronta a volare negli Usa per un viaggio di Stato con il marito William: i Duchi partiranno per New York il prossimo 7 dicembre e si tratterrano per 3 giorni.

Kate Middleton in rosso col pancione

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.