18 dicembre 2013

Kate Middleton e i regali per il royal baby

Il primo Natale del Principe George

Kate Middleton

Come avevamo anticipato, per il primo Natale del Principino George, la Regina Elisabetta II ha invitato nella residenza di Sandringham al fianco di tutta la famiglia reale anche i commoner Middleton al completo, rompendo così con la tradizione.

Sotto l’albero maestoso della casa di campagna dei Windsor, tantissimi pacchetti, molti dei quali per il piccolo primogenito di William.

Secondo i media britannici, Kate Middleton avrebbe acquistato per il figlioletto due maglioncini alquanto patriottici.

La Duchessa di Cambridge recentemente è stata paparazzata a fare acquisti natalizi per il royal baby a Londra da Trotters, brand inglese di abbigliamento per bambini nel quartiere superchic di Chelsea.

Il primo è un maglione blu navy con la bandiera inglese sul davanti, il secondo è color grigio chiaro con stampate le iconche guardie reali di Buckingham Palace.

Un insider reale ha riferito al Mirror che l’intento di Kate fosse di fare al figlio un regalo spiritoso e divertente: “Prima o poi sarà re, quindi guardie e bandiera sono davvero appropriate”.

Conto finale? A quanto pare la Middleton avrebbe speso un totale di 95,97 sterline, compreso un soldatino fatto a mano da abbinare ad uno dei maglioni.

Il mattino del giorno di Natale, come tradizione, la royal family si recherà in chiesa per la messa, e quest’anno, molto probabilmente sarà l’occasione per vedere in pubblico, dal giorno del suo battesimo, il principino, magari con indosso uno dei due cadeaux della mamma!

Kate Middleton e il regalo di Natale per il royal baby

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.