1 aprile 2014

Kate Middleton da Gap per il royal baby

Shopping democratico

Kate Middleton da Gap

Spesso indossa abiti di marchi low cost e così anche il suo principino.

Ieri pomeriggio, Kate Middleton è stata avvistata da Gap nel cuore di Londra accompagnata da tre guardie del corpo, intenta a fare acquisti per il suo piccolo.

Secondo i media inglesi si tratterebbe del classico shopping last minute pre vacanza: la moglie del Principe William, infatti, starebbe ultimando il guardaroba del figlio per il prossimo tour della famiglia in Nuova Zelanda e Australia, in programma dal 7 al 25 aprile.

Kate è arrivata allo store, che si trova esattamente a un minuto di strada da Kensington Palace, con una Range Rover, per poi fermarsi all’interno tra uno scaffale e l’altro per 20 minuti prima di recarsi alla cassa, fare la coda come tutti i “commoners” e pagare con carta di credito il conto di 126,44 sterline.

Kate Middleton da Gap per il royal baby

Il suo bottino comprendeva una camicia body quadrettata, shorts in denim, pantaloni e body a righe nei toni del bianco-blu e grigio.

Ma non solo: la Duchessa, che per la sua seduta di shopping democratico ha sfoggiato un paio di stivali di pelle alti fino al ginocchio, collant neri, una gonna stampata e una maglia nera, ha acquistato anche due paia di pantaloni per sè, recuperati all’ultimo dal reparto femminile del negozio.

Nessuna sopresa per i commessi di Gap, che hanno dichiarato che la Middleton da quando è diventata mamma è un’assidua frequentatrice del negozio.

Quindi è tutto pronto per il viaggio reale che accenderà inevitabilmente i riflettori su George, che abbiamo ammirato nei giorni scorsi nel ritratto ufficiale rilasciato da Buckingham Palace per la Festa della Mamma.

Look Gap per il royal baby

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.