Luxgallery > People & Brand > Campagne Brand > Justin Bieber e Kendall Jenner molto intimi

Justin Bieber e Kendall Jenner molto intimi

Per Calvin Klein

calvin-klein-spring-2016-campaign-bieber_hp

Calvin Klein sa cosa significa marketing mediatico.

Sono bastati alcuni scatti della campagna pubblicitaria multimediale globale del brand per la primavera estate 2016, condivisi sui social a “rompere internet” e far risalire immediatamente l’hashtag #mycalvins tra le tendenze di twitter.

Come nella tradizione del brand controllato da PVH Corp., che da sempre crea pubblicità rivoluzionarie, la nuova adv segna un’evoluzione nell’atteggiamento provocatorio e nei messaggi tipici della cultura giovanile.

Per la prima volta, tutti i brand Calvin Klein – Calvin Klein Collection, Calvin Klein, Calvin Klein Jeans e Calvin Klein Underwear – sono presenti in immagini e video animati da un provocante mix di artisti.

Scattata dal fotografo e film maker d’avanguardia Tyrone Lebon, le foto della campagna globale presentano un cast variegato e democratico che annovera superstar mondiali, attori, musicisti, attivisti e modelle fino a perfetti sconosciuti, selezionati tramite street casting, spesso gli uni accanto agli altri.

Senza dubbio le immagini più condivise e chiacchierate sono quelle che riguardano il fenomeno musicale, teen idol per eccellenza, nominato ai Grammy e 30 volte disco di platino, Justin Bieber abbandonato su un letto con indosso solo un paio di boxer, e della modella e star dei social media americana del clan Kardashian, Kendall Jenner.

Protagonisti della pubblicità, tra gli altri, anche l’artista hip-hop con all’attivo 11 nomination ai Grammy 2016, Kendrick Lamar, la musicista britannica (e fidanzata di Robert Pattinson ndr), FKA twigs, la musicista, modella e attrice australiana Abbey Lee Kershaw e l’ autrice e artista olandese Saskia de Brauw.

Lebon ha collaborato con una nuova generazione di fotografi quali Harley Weir, Jamie Hawkesworth e Tobin Yelland, oltre che con David Sims, fotografo già noto a Calvin Klein.