Luxgallery > Celebrità > Johnny Depp in tribunale per la “patologia del lusso”: i suoi assistenti parlano di forti squilibri

Johnny Depp in tribunale per la “patologia del lusso”: i suoi assistenti parlano di forti squilibri

Johnny Depp sarebbe in bancarotta, secondo i suoi commercialisti si tratterebbe di una vera e propria malattia psichiatrica che lo affligge

johnnydepp_home

Una patologia compulsiva che porta il super divo Johnny Depp a spendere fino a due milioni di dollari al mese. Questa la pesante accusa che i due ex contabili della star hanno portato in tribunale contro di lui asserendo di essere stati licenziati da Depp proprio per averlo messo in allarme circa i suoi conti in rosso. Di parere contrastante l’attore, che li accusa invece di truffa.

 

Joel e Robert Mandel, della Mandel Company, sono convinti che l’uomo abbia dei gravi problemi di narcisismo che lo portino a spendere in maniera compulsiva al fine di soddisfare il suo spropositato ego. Ciò ha portato ad un’inarrestabile erosione delle finanze della star che ha reagito con stizza quando i commercialisti gli hanno fatto notare la deriva che stava prendendo. Il suo tenore di vita fra jet privati, yacht, vini di lusso, abiti e gioielli firmati, ville e castelli (ne possiede uno in Francia) lo ha condotto alla bancarotta.

In questo quadro già disastroso si inscrive anche il salato costo che il divorzio dalla moglie Amber Heard ha avuto: Depp ha dovuto corrisponderle infatti la cifra di sette milioni di dollari.

Tags: