Luxgallery > People & Brand > Business > Isola di Budelli torna alla Sardegna

Isola di Budelli torna alla Sardegna

Una vittoria per il WWF

La-Maddalena

L’Isola di Budelli è tornata pubblica per davvero.

Ma facciamo un riassunto delle precedenti puntate.

La perla del Parco Nazionale dell’Arcipelago de La Maddalena è stata comprata all’asta nell’ottobre del 2013 dall’ imprenditore neozelandese Michael Harte per 2,94 milioni di euro.

Durante il primo incontro con Giuseppe Bonanno e Ciro Pignatelli, vertici dell’Ente Parco dell’arcipelago sardo, il nuovo proprietario aveva lanciato l’idea green di trasformare l’isola in un museo ambientale attraverso la creazione di percorsi di approfondimento e osservazione delle bio-diversità.

A fine novembre 2013 i 160 ettari di paradiso ambientale nel cuore Mediterraneo sono tornati pubblici grazie all’approvazione, in Commissione Bilancio del Senato, di un emendamento alla legge di stabilità che ha permesso all’Ente Parco di esercitare il diritto di prelazione per l’acquisizione al patrimonio pubblico dell’isola di Budelli.

Lo scorso marzo la classe IIB della Scuola secondaria di I grado di Mosso, in provincia di Biella, ha lanciato insieme al WWF un’azione di raccolta fondi per l’acquisto dell’Isola di Budelli, volta a scongiurare ogni possibile speculazione ambientale.

E’ notizia di ieri che l’Isola è stata assegnata in via definitiva allo Stato dopo anni in cui era stata nella disponibilità di soggetti privati.

Soddisfatto il commento della Presidente del WWF Italia, Donatella Bianchi: “Accogliamo con favore la decisione del giudice del Tribunale delle esecuzioni immobiliari di Tempio Pausania, che ha assegnato definitivamente l’Isola di Budelli all’Ente Parco dell’Arcipelago della Maddalena e quindi allo Stato. Finalmente si conclude una tormentata vicenda amministrativa e giudiziaria sulle sorti della proprietà dell’isola. Ora è tempo di governare al meglio questo bene e con esso l’intero arcipelago. Il WWF insieme ai ragazzi della Scuola Media di Mosso sono già impegnati nell’elaborazione del progetto dell’”isola dei ragazzi” che coniuga la rigorosa conservazione dell’area con una fruizione controllata e sostenibile”.

Spiaggia rosa a Budelli