Luxgallery > Celebrità > Isabella Ferrari malattia e amori: dall’aggressività di Sean Penn alla storia a 16 anni con Boncompagni

Isabella Ferrari malattia e amori: dall’aggressività di Sean Penn alla storia a 16 anni con Boncompagni

Isabella Ferrari: amore mancato con Sean Penn per l'aggressività, quello a 16 anni per Boncompagni e la malattia

Isabella-Ferrari_hp

Isabella Ferrari si racconta in un’intervista al Corriere della Sera, una lunga confessione che traccia la sua lunga carriera intersecando momenti di vita privata: tra amori e malattia. Della malattia dice poco, un biennio difficile: “Mi sono ammalata, sono dovuta scendere dai tacchi. Quando stai male, ti fermi, cadi, ti nutri, diventi altro. Del passato preferisco sentire solo il profumo“. Ora Isabella sta bene e si dedica ai 3 figli: “Vivo trafelata come sempre. E quando mi dicono “fermati, sei stata male, devi goderti di più la vita”, penso che io così la vita me la godo lo stesso”. 

Da vent’anni è la compagna del regista Renato De Maria: “In maniera miracolosa eravamo amici prima e lo siamo ancora. Ci siamo creati nostri spazi nella famiglia, andiamo in vespa a vedere i film in lingua originale. È bello invecchiare rimanendo giovani.

Un capitolo a parte è stato ciò che avrebbe potuto succedere con Sean Penn: “Mi corteggiò, ma gli sfuggii. Lo sentivo aggressivo, violento”. Diverso seppur molto discusso l’amore con Gianni Boncompagni che ai tempi aveva ben 30 anni più dell’attrice, ancora minorenne: “Avrò avuto 16 anni o 17 anni e, nonostante la differenza d’età, lui mi rispettava come donna. Dopo, ho fatto l’attrice, mai spettacoli in Rai. La mia carriera parla da sola”.