Luxgallery > Abitare > Case di Lusso > In vendita la villa di lusso di 007

In vendita la villa di lusso di 007

Ospitò Una cascata di diamanti

Elrod-House-Palm-Springs_02

Tra le più suggestive dimore che nel corso degli anni hanno ospitato le avventure dell’agente segreto James Bond vi è Elrod House, una residenza di lusso dove fu ambientato il settimo episodio della saga, ossia Una cascata di diamanti.

Il film venne girato nel 1971, due anni dopo l’edificazione della villa risalente per l’appunto al 1969. Elrod House sorge a Palm Springs, in California, e vanta le prestigiose firme del designer Arthur Elrod e dell’archittetto John Lautner. La pavimentazione in roccia del deserto e il soffitto a volta angolare denotano subito l’originalità del progetto di costruzione.

L’esclusiva residenza di Palm Spring si espande su una superficie di 850 metri quadrati e comprende 4 camere da letto, 6 bagni, una cucina e un grande salone che costituisce il fiore all’occhiello della dimora grazie all’ampia parete circolare che lo circonda e che offre una vista mozzafiato sulla Coachella Valley e sul deserto di Palm Springs. La villa ospita una piscina a sfioro, una palestra e una guest house a cui si accede tramite una scala esterna. Appositamente costruita per essere protetta dai potenti raggi del sole del deserto, la dimora vanta una cupola massiccia in cemento, fluttuante all’apparenza, suddivisa in sezioni sollevate per accogliere i lucernari che forniscono la casa di luce naturale indiretta.

Quando lo scenografo Ken Adam vide Elrod House ne rimase letteralmente folgorato. Era esattamente ciò che stava cercando: una villa dal sapore esotico, costruita con materiali solidi come il cemento e la roccia e dalla struttura futuristica e decisamente avveniristica. Il merito di questo felice connubio tra natura e struttura si deve al genio di John Lautner che comprese sin dall’inizio di stare operando in un terreno difficile in quanto arido e roccioso e che decise di rendere proprio tale difficoltà costruttiva il punto di forza del suo progetto architettonico meglio riuscito.

Da sempre convinto sostenitore di un’architettura in armonioso equilibrio tra ambiente naturale e strutture, Lautner accolse la sfida tramutando la roccia massiccia del deserto in parte integrante degli ambienti interni che tutt’oggi conferiscono un’impronta unica alla villa californiana. L’ingresso venne progettato ad esempio con il preciso intento di celare l’impennata del picco roccioso che partiva dalla strada. L’esito fu la creazione di un’entrata che offriva immediatamente una vista panoramica sul deserto di Palm Springs. Autore di numerose ville prescelte per molte pellicole di successo, Lautner espresse al meglio la sua poetica costruttiva proprio a Elrod House.

Elrod House - Palm Springs

In collaborazione con: www.luxuryestate.com