20 aprile 2015

IED per Expo 2015

Fashion e design all’Esposizione Universale di Milano

IED per Expo 2015

Oltre 10 iniziative dedicate, più di 6000 studenti e professionisti coinvolti e 400 aziende e istituzioni a sostegno. Con questi numeri l’Istituto Europeo di Design partecipa, con azioni mirate sul territorio di ogni sede, all’evento internazionale che metterà sotto i riflettori del mondo l’eccellenza italiana.

Dal mese di aprile fino al 31 ottobre, infatti, si articoleranno, su tutto il territorio nazionale e all’interno dei Padiglioni Expo, diverse iniziative a firma IED che interpretano il tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” attraverso le aree di formazione dell’Istituto: Moda, Design, Comunicazione visiva e Management.

“IED è un sistema formativo in continua evoluzione con una mission ben precisa: forgiare i giovani creativi di domani, offrendo loro la possibilità concreta di entrare nel mondo del lavoro e realizzarsi, personalmente e professionalmente. – dichiara Maurizio Cortese, Direttore Generale del Gruppo IED – Orientato al panorama internazionale, ma con un DNA Made in Italy, IED è oggi l’unica eccellenza del settore a capitale e management interamente italiano. Da sempre, inoltre, adottiamo una metodologia del “saper fare”, grazie alla quale è possibile abbracciare, sin da subito, la professione del designer avvalendosi del confronto diretto con professionisti del settore e, soprattutto, con il contesto socio-culurale della città che abitiamo. La filosofia IED sposa così il concetto di bottega rinascimentale, intesa come laboratorio artigianale della tradizione, per far sì che i giovani prendano coscienza della realtà e della passione per le professioni cui si sono indirizzati.”

In questo senso, quella di IED, non sarà una semplice presenza passiva durante il periodo di Expo, ma un insieme di attività dinamiche che mirano a generare cultura e stimolare la creatività e il confronto fra studenti, professionisti, realtà imprenditoriali e le urgenti esigenze del contesto socio-ambientale. Come la collaborazione con il Politecnico di Milano per organizzare il più importante meeting di Cumulus (associazione internazionale di Università e College di Arte, Moda e Design) in Italia, o la realizzazione di capsule collection con tessuti eco-friendly (fra cui l’EKOCYCLE di The Coca Cola Company) per concorrere alla possibilità di esporre la propria creazione all’interno dello spazio Expo di Coca Cola. O, ancora, l’ideazione di un Festival della Crescita patrocinato da Regione Lombardia e messo in atto con la collaborazione di numerosi enti fra cui Coldiretti, Confindustria, Federalimentare.

“È stato naturale dedicare a Expo un piano di attività che potesse dare l’opportunità ai nostri studenti di partecipare, con il loro talento e il loro ‘saper fare’, al fermento e al flusso di scambio culturale che gravita intorno all’esposizione universale che avrà sede nel nostro Paese. – prosegue CorteseAbbiamo trovato il sostegno di istituzioni e aziende autorevoli, con cui abbiamo reso concrete le nostre idee creando un’ampia proposta che anticipa e copre l’intero periodo di Expo. Un’opportunità, inoltre, per i tantissimi giovani che arriveranno da ogni parte del mondo per scoprire la nostra realtà, attraverso l’incredibile creatività dei nostri studenti e l’eccellenza del nostro corpo docenti che insieme lavorano e lavoreranno a IED for Expo 2015”.

Il Saper fare di IED, ancora una volta, si dimostra elemento distintivo e vincente attraverso un progetto concreto e molto articolato in tutti gli aspetti della creatività e della comunicazione, che sa interpretare e veicolare nel tessuto sociale i valori di un evento dal respiro internazionale. Perché IED for Expo Milano 2015 significa partecipazione attiva, ma rappresenta anche un veicolo di informazione, una cassa di risonanza che genera cultura sui temi portanti di Expo. Se tutto questo è possibile è grazie alla rete di incontri, di esperienze, di persone e di professionisti davvero unica che distingue da sempre la realtà dell’Istituto Europeo di Design. Fra gli studenti, infatti, si sviluppa, fin dal primo anno di frequenza, un senso di appartenenza e si crea una community unita dal desiderio di innovazione e di condivisione di risorse, idee e contatti dentro e fuori IED.

“Abbiamo pensato e andremo a realizzare progetti e iniziative che mettono al centro il Talento e le Competenze dei nostri giovani studenti, così vogliamo rappresentare il nostro Made in Italy nella platea mondiale di Expò, con la passione e l’energia del nostro network proponendo momenti di approfondimento, incontro e conoscenza. – afferma Salvatore Amura, Responsabile delle Relazioni Istituzionali IED e Coordinatore dei progetti per Expo Milano 2015 del Network - Ci rivolgeremo alla platea mondiale che attraverserà Milano nei prossimi mesi con le nostre parole chiave innovazione, ricerca e con grande spirito positivo”.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.