11 dicembre 2015

I’m Isola Marras, moda donna primavera estate 2016

La giovane donna surfista di Antonio Marras

I’m Isola Marras, moda donna primavera estate 2016 – Milano Fashion Week

“Abbiamo bisogno di eccesso ed eccentricità per sconfiggere il luogo comune, la banalità e l’uniformità”, così spiegava Antonio Marras la collezione moda donna primavera estate 2016 della sua prima linea.

Ma il designer sardo alla Milano Fashion Week ha mostrato anche la sua seconda linea. Protagonista della seconda giornata di kermesse la collezione I’m Isola Marras per la prossima stagione calda ci porta al mare.

Dedicata a una giovane donna che trascorre i mesi estivi sul bagnasciuga delle più belle spiagge della Sardegna come della California, la collezione moda donna primavera estate 2016 di I’m Isola Marras si impreziosisce di stampe hawaiane, fiori tropicali, piante carnivore.

C’è spazio per maxi dress, gonne a ruota, tuniche, tute e pantaloni over ma soprattutto Antonio Marras disegna e realizza shorts, minigonne e micro top dai colori sgargianti, il look ideale per un’estate da vivere su una tavola da surf.

Non fa dunque specie dopo questa premessa che il finale di sfilata sia dedicato interamente al beachwear. I costumi dell’estate 2016 di I’m Isola Marras sono interi e a strisce abbinati a iconici foulard-pareo destinati a diventare veri e propri must have.

Completano il look della donna I’m Isola Marras della prossima primavera estate 2016 cinture di pelle da annodare in vita, sandali con zeppa e infradito con micro plateau.

Antonio Marras - I’m Isola Marras, moda donna primavera estate 2016 - Milano Fashion Week

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.