9 novembre 2015

Hedy Lamarr, il doodle

Google celebra l'attrice e scienziata

Hedy Lamarr – Doodle, Google

Se sabato 7 novembre, l’Art + Film Gala 2015 ha celebrato a Los Angeles, con un evento organizzato al LACMA in collaborazione con Gucci, il rapporto tra cinema e arte.

Oggi Google, con un doodle animato, rende omaggio a Hedy Lamarr attrice di origine austriaca, ma naturalizzata statunitense, nel giorno del 101° anniversario della sua nascita (9 novembre 1914).

Star di Hollywood negli anni ’40 e ’50, Hedy Lamarr morì il 19 gennaio 2000 in Florida. La sua fu una vita intensa e anticonformista, ricordata per la sua bellezza esotica Hedy Lamarr fu molto di più e il doodle di Google vuole proprio ricordare le tante sfaccettature di un personaggio così eclettico.

Il doodle di oggi è infatti un vero e proprio corto dal mood Hollywoodiano. Famme fatale al cinema Hedwig Kiesler, vero nome dell’attrice, fu anche pioniera delle moderne tecnologie della comunicazione.
Studiosa di tecnologie legate alle crittografie e alle onde radio, sua l’invenzione di un sistema di comunicazione per codificare informazioni da trasmettere su frequenze radio, intuizione che ritroviamo alla base della moderna comunicazione wireless.

Tra le altre cose che ideò Hedy Lamarr troviamo una compressa da inserire in un bicchiere d’acqua per produrre una bibita gasata e un nuovo tipo di semaforo, che migliorava il sistema in cui si alternavano il rosso e il verde per regolare l’andamento del traffico.

Nata a Vienna, in Austria, il 9 novembre del 1914 Hedy Lamarr, il vero nome alla nascita era Hedwig Eva Maria Kiesler, morì il 19 gennaio del 2000 a causa di alcuni problemi cardiaci in Florida dove si trasferì nel 1981 quando si ritirò dalla vita pubblica.

Hedy Lamarr - Doodle, Google

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.