28 ottobre 2015

Halle Berry, di nuovo divorzio

Finito il matrimonio con Olivier Martinez

Halle Berry, di nuovo divorzio

“E’ con tristezza nel cuore che siamo giunti alla decisione di divorziare. Andiamo avanti con amore e rispetto l’uno per l’altro e con l’obiettivo condiviso di fare ciò che meglio per nostro figlio. Ci auguriamo reciprocamente di raggiungere la felicità e che la nostra privacy, ma soprattutto quella del nostro bambino, venga rispettata in un momento così difficile della nostra vita”.

Con questo comunicato affidato a People, Halle Berry e Olivier Martinez hanno annunciato il loro divorzio, dopo due anni di matrimonio.

L’attrice americana e il collega francese hanno deciso di voltare pagina, mettendo fine alla loro relazione per “incompatibilità caratteriale”.

I due, entrambi 49enni si sono conosciuti nel 2010 sul set di Dark Tide per poi convolare a giuste nozze tre anni dopo, nel luglio 2013, nel castello di Conde, in Francia. Allora, Cat Woman era già in dolce attesa del piccolo Maceo Robert, venuto poi alla luce nell’ottobre di quell’anno.

Olivier Martinez e Halle Berry

Per l’ex Bond Girl, prima attrice di colore ad aver vinto un Oscar come miglior attrice protagonista, si tratta del terzo divorzio, dopo i precedenti matrimoni falliti con il giocatore di baseball David Justice, e il cantante Eric Benét, senza contare la turbolenta relazione con il modello Gabriel Aubry, da cui sette anni fa ha avuto la sua primogenita, Nahla Ariela.

E’ invece il primo per Martinez, famoso per le sue love story con Mira Sorvino e Kylie Minogue.

Halle Berry e Gabriel Aubry

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.