21 novembre 2014

Guida Michelin 2015: ristoranti stellati in Campania

6 Due stelle e 29 Una stella

Taverna Estia di Brusciano, Napoli -Chef Francesco Sposito – 2 Stelle Guida Michelin 2015

Nella settimana in cui è stata presentata la Guida Gambero Rosso 2015, con l’assegnazione degli ambiti Tre Cappelli, ecco che continuiamo la scoperta dei ristornati selezionati dalla Guida Michelin 2015.

A seguire Lombardia e Piemonte per numero di ristoranti stellati presenti in regione troviamo la Campania.

Se è vero che la regione del sud Italia non vanta di nessun 3 Stelle Michelin, ecco però che sono ben 6 i Due Stelle, diventando così, insieme alla Lombardia, la regione con più bi-stellati. 29 sono invece i ristoranti di lusso Una stella.

Cinque le novità rispetto alla Guida Michelin del 2014. Taverna Estia di Brusciano, Napoli, dello Chef Francesco Sposito conquista la seconda stella mentre compaiono per la prima volta sulla Rossa: Relais Blu a Massa Lubrense capitanato da Roberto Allocca, President a Sorrento di Laila e Paolo Gramaglia, Mammà a Capri dello Chef Gennaro Esposito, anima della celebre Festa a Vico, accompagnato da Salvatore La Ragione e Il Flauto di Pan a Ravello di Giovanni De Vivo , in questo caso si tratta di un ritorno dopo l’addio di Luigi Tramontano.

E se conferma la Stella, nonostante il cambio di Chef, il ristorante Maxi, oggi capitanato dallo Chef Domenico Iavarone, la perde invece Pappa Carbone a Cava dei Tirreni (SA) e lo Chef Rocco Iannone mentre La Locanda di Bu di Nusco (AV) esce dalla Guida Michelin 2015 per cessata attività.

Vediamo ora l’elenco di tutti i ristoranti stellati della Campania presenti sulla Guida Michelin 2015:
2 Stelle Michelin 2015
Taverna Estia – Brusciano NA
L’Olivo – Capri (Isola di) / Anacapri NA
Il Mosaico – Ischia (Isola d’) / Casamicciola Terme NA
Quattro Passi – Massa Lubrense / Nerano NA
Don Alfonso 1890 – Sant’agata Sui Due Golfi NA
Torre del Saracino – Vico Equense / Marina Equa NA

1 Stelle Michelin 20155 regole - ristorante Mammà, Capri - Chef Gennaro Esposito - 1 Stella Guida Michelin 2015
Oasis-Sapori Antichi – Vallesaccarda AV
Marenna’ – Sorbo Serpico AV
Krèsios – Telese BN
Le Colonne – Caserta CE
Vairo del Volturno – Vairano Patenora CE
Il Riccio – Capri (Isola di) / Anacapri NA
Indaco – Ischia (Isola d’) / Lacco Ameno NA
Taverna del Capitano – Massa Lubrense / Nerano NA
Relais Blu – Massa Lubrense / Termini NA
Il Comandante – Napoli
Palazzo Petrucci – Napoli
Sud – Quarto NA
Il Buco – Sorrento NA
Terrazza Bosquet – Sorrento NA
President – Pompei NA
L’Accanto – Vico Equense NA
Antica Osteria Nonna Rosa – Vico Equense NA
Maxi – Vico Equense NA
Mammà – Capri NA
La Caravella – Amalfi SA
Locanda Severino – Caggiano SA
Il Papavero – Eboli SA
Il Faro di Capo d’Orso – Maiori SA
Casa del Nonno 13 – Mercato San Severino SA
Le Trabe – Paestum SA
La Sponda – Positano SA
Zass – Positano SA
Rossellinis – Ravello SA
Il Flauto di Pan – Ravello SA

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.