9 febbraio 2015

Grammy 2015, vincitori e red carpet

Tutte le foto più belle nella gallery

Sam Smith e Rihanna ai Grammy 2015

Sam Smith cala il poker alla 57esima edizione dei Grammy Awards, gli Oscar della musica che si sono tenuti ieri sera allo Staples Center di Los Angeles.

Il cantante britannico è stata la stella più luminosa della serata, trionfando in quattro delle sei categorie in cui era stato nominato: grazie alla sua hit Stay With Me ha vinto il grammofono d’oro per Record Of The Year, Song Of The Year, Best New Artist e Best Pop Vocal Album.

“Questa è la migliore notte della mia vita – ha detto il 24enne, che durante la soirèe ha duettato con la magnifica Mary J. Blige - Voglio ringraziare l’uomo di cui mi sono innamorato un anno fa, a cui è dedicato l’album. Grazie per avermi spezzato il cuore, mi hai fatto vincere 4 Grammy!”.

La regina dei Grammy 2015? Ma che domande, ovviamente, Beyoncé, che con tre riconoscimenti (Migliore performance R&B, Migliore canzone R&B con la canzone Drunk in Love e Best Surround Sound Album) è riuscita ad arrivare a quota 20 Grammy in carriera.

Smith e Queen B, però, non sono riusciti a portarsi a casa il grammofonino per l’album dell’anno che è andato, a sorpresa, a Beck, vincitore con il suo Morning Phase, anche del premio per il Miglior album rock.

Rimangono a mani vuote i superfavoriti Sia, Ed Sheeran e Katy Perry, nonostante i numerosi brani di successo prodotti quest’anno, che però si sono consolati esibendosi tutti e tre sul palco dello Staples Center.

Tra le altre performance indimenticabili, il ritorno alle scene degli AC/DC, la prima volta live di Rihanna, Kanye West e Paul McCartney in FourFiveSeconds e il duetto Lady Gaga- Tony Bennett.

Sul palco anche Madonna che ha cantato un singolo del prossimo album, Katy Perry, anticipata da un intervento video del presidente Obama contro la violenza domestica e Beyonce, che ha chiuso lo spettacolo con Take My Hand Precious Lord.

La parola d’ordine del red carpet, invece, è stata scintillare: tantissime le star che hanno scelto outfit pieni di cristalli e pailletes come Kim Kardashian in Jean Paul Gaultier Couture,  Katy Perry in Zuhair Murad, Lady Gaga in Brandon Maxwell, Paris Hilton e Rita Ora in Prada.

Look total black, invece, per Annie Lennox, Gwen Stefani, Beyoncè un vestito nero con dettaglio trasparenti di Proenza Schouler, Meghan Trainor, Nicole Kidman in Mugler, Miley Cyrus in Alexandre Vauthier, Jessie J in Ralph&Russo Couture e Nicki Minaj.

Hanno scelto il colore dell’innocenza, invece, Ariana Grande in Versace, Charlie XCX in una mise mannish by Moschino, Jennifer Hudson e Chrissy Teigen in Emilio Pucci.

Fuori dal coro, Rihanna con un abito extra large rosa di Giambattista Valli Couture con fascia di raso sul seno e doppia gonna vaporosissima e Taylor Swift con un Elie Saab azzurro cangiante.

Il look di Madonna ai Grammy 2015 non è certamente passato inosservato: con uno strizzatissimo bustier di raso e pizzo, con spalline borchiate e con spuntoni, cuissarades dal mood sadomaso e un cappellino con veletta di Givenchy by Riccardo Tisci in pieno mood 50 Sfumature.

Tutte le foto più belle della serata nella gallery!

Questo l’elenco dei vincitori dei Grammy 2015:
Song of the Year: Sam Smith – “Stay With Me (Darkchild Version)”
Record Of The Year: Sam Smith – “Stay With Me”
Album Of The Year: Beck – “Morning Phase”
Best New Artist: Sam Smith
Best Pop Solo Performance: Pharrell Williams – “Happy”
Best Pop Vocal Album: Sam Smith – “In The Lonely Hour”
Best Rock Album: Beck – “Morning Phase”
Best R&B Performance: Beyoncé ft. Jay Z – “Drunk In Love”
Best Country Album: Miranda Lambert – “Platinum”
Best Pop Duo/Group Performance: A Great Big World con Christina Aguilera, “Say Something”
Best Traditional Pop Vocal Album: Tony Bennett & Lady Gaga – “Cheek To Cheek”
Best Rock Performance: Jack White – “Lazaretto”
Best Rock Song: Paramore – “Ain’t It Fun”
Best Alternative Rock Album: St. Vincent – “St. Vincent”
Best Metal Performance: Tenacious D – “The Last In Line”
Best Rap Performance: Kendrick Lamar – “I”
Best Rap/Sung Collaboration: Eminem ft Rihanna – “The Monster”
Best Rap Song: Kendrick Lamar – “I”
Best Rap Album: Eminem – “The Marshall Mathers LP2″
Best R&B Song: Beyoncé ft Jay Z – “Drunk In Love”
Best Urban Contemporary Album: Pharrell Williams – “Girl”
Best Dance/Electronic Album: Aphex Twin – “Syro”
Best Dance Recording: Clean Bandit ft Jess Glynne – “Rather Be”
Best Country Album: Miranda Lambert – Platinum
Best Country Solo Performance: Carrie Underwood – “Something In The Water”
Best Country Song: “I’m Not Gonna Miss You” – Glen Campbell & Julian Raymond
Best American Roots Performance: “A Feather’s Not A Bird” – Rosanne Cash
Best American Roots Song: “A Feather’s Not A Bird” – Rosanne Cash
Best Americana Album: Rosanne Cash – “The River & The Thread”
Best Music Video: Pharrell Williams – “Happy”
Best Engineered Album, Non-Classical: Beck – “Morning Phase”
Best Remixed Recording, Non-Classical: John Legend – “All Of Me (Tiesto’s Birthday Treatment Remix)”
Best Surround Sound Album: Beyoncé – “Beyoncé”
Best Reggae Album: Ziggy Marley – “Fly Rasta”
Best World Music Album: Angelique Kidjo – “Eve”
Best Blues Album: Johnny Winter – “Step Back”
Best Comedy Album: “Weird Al” Yankovic – “Mandatory Fun”

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.