22 novembre 2014

Gp Abu Dhabi 2014 ospita Pharrell Williams

Ultima gara da ferrarista per Alonso

Circuito Abu Dhabi

Alle 14.00 di domani si spegneranno le 5 luci del semaforo del Gran Premio di Abu Dhabi che daranno il via all’ultima gara del mondiale 2014 di Formula 1, in cui ci sarà in palio il doppio dei punti.

Sul circuito di Yas Marina Fernando Alonso si appresta a correre l’ultima volta a bordo di una monoposto Ferrari: il campione asturiano passerà dalla prossima stagione alla Scuderia McLaren.

Quest’anno i posti a disposizione per gli spettatori sono ben 5.000 in più dello scorso anno per un totale di 60.000 ospiti; a questi si aggiungono i 3.000 posti disponibili sul prato dell’Abu Dhabi Hill, e i 1.500 del Paddock Club.

In attesa di scoprire chi si aggiudicherà il titolo di Campione del Mondo tra i due piloti della Mercedes, Lewis Hamilton e Nico Rosberg, vediamo quali sono gli appuntamenti after race da non farsi sfuggire.

Tutti i possessori dei biglietti per assistere al Gp di Abu Dhabi possono accedere agli spettacoli dello Yasalam Festival che ogni anno ospita concerti di grandi star internazionali nei giorni di prove e gara.

Giovedì 20 novembre si sono esibite star della musica medio orientale come l’egiziano Tamer Hosny, la libanese Carole Samaha, l’emiratino Faiz Al Saeed e il palestinese Mohammed Assaf. Ieri è stata invece la volta dell’acclamato DJ olandese Armin Van Buuren ma le serate clou sono quelle di oggi e domani, quando a salire sul palco saranno rispettivamente due ospiti d’eccezione: Pharrell Williams e il gruppo rock leggendario The Who.

Pharrel Williams

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.