Luxgallery > Tempo Libero > Eventi > Glamour Women of the Year Awards 2015

Glamour Women of the Year Awards 2015

Premiate Victoria Beckham e Caitlyn Jenner

victoria-beckham_hp

Ieri sera, la Carnegie Hall di New York si è tinta di rosa.

Dopo gli Elle Women in Hollywood Awards e la prima edizione degli InStyle Awards, che hanno premiato rispettivamente le attrici più influenti e le icone di stile che si sono distinte nel corso dell’anno, la Grande Mela ha ospitato la 25esima edizione dei Glamour Women of the Year Awards.

La cerimonia, presentata quest’anno da Amy Schumer (con un minidress rosso di Alexander McQueen), è stata istituita 25 anni fa per riconoscere pubblicamente l’impegno, l’operosità, la creatività e l’ingegno delle donne che si sono particolarmente distinte nelle loro attività.

Durante la soirèe sono state premiate, tra le altre, Victoria Beckham, l’etoile dell’American Ballet Theatre Misty Copeland, l’attrice Reese Witherspoon e Elizabeth Holmes, l’ingegnere chimico patron della Theranos, società che sta rivoluzionando il business delle analisi del sangue grazie ad una nuova tecnologia che permette di effettuare il test con una piccola puntura sulle dita, riducendone drasticamente la spesa.

“Sono incredibilmente grata di aver avuto tutte queste opportunità, sia nel mondo degli affari sia in quello charity. Per quanto riguarda la moda, amo quello che faccio e mi sento fortunata di poterlo fare e portare avanti la mia carriera. Voglio sostenere e spingere le donne a dare sempre il meglio di sè. Se si sogna in grande e si lavora duro, non ci sono limiti”, ha detto dal palco Victoria, premiata niente di meno che dal figlio Brooklyn, suo accompagnatore per la serata.

Reese, invece, è stata omaggiata per l’impegno con la sua società di produzione cinematografica che offre sempre di più alle donne ruoli di primo piano nei grandi film, come avvenuto in Girl Gone e Wild.

“Parliamo di ambizione. Ho iniziato a chiedermi il perché l’ambizione femminile sia qualcosa di cui la gente ha così paura. Perché è percepita come una cosa negativa? Ambizione non è una brutta parola, significa solo credere in se stessi e nelle proprie capacità. Che cosa succederebbe se tutti fossimo un po’ più ambiziosi? Penso che il mondo migliorerebbe”, ha dichiarato la Witherspoon.

Tra le “donne dell’anno”, anche un personaggio controverso, la cui nomina ha suscitato non poche polemiche.

Stiamo parlando della trans Caitlyn Jenner, che sei mesi fa ha mostrato in tv e sui giornali la sua metamorfosi.

Per alcuni, la Jenner, papà di Kendall e Kylie e patrigno di Kim Kardashian, non è un destinatario meritevole del premio.

La direttrice do Glamour, Cindi Leive era stata costretta a motivare la sua scelta: “Lei si identifica come una donna, punto. Quello che ha fatto in sei mesi ha fatto un gran bene. Lei sa cosa vuol dire lottare con questi problemi [come una donna transgender]. Ci sono tanti tipi diversi di donne in questo mondo. Non stiamo portando via il premio a nessuno onorandola”.

“Gli ultimi sei mesi sono stati i più belli della mia vita. Prendere questa decisione, è stato di gran lunga la cosa migliore che ho fatto”, ha detto Caitlyn dal palco, avvolta in un elegante abito di Moschino Couture! by Jeremy Scott.

Alla Carnegie Hall di New York tante celebs rappresentanti del Girl Power, come Selena Gomez molto bon ton in Valentino, Goldie Hawn a Lupita N’yongo, splendida con un abito verde di Jason Wu.

Durante l’evento si sono esibite dal vivo Jennifer Hudson e Ellie Goulding, che proprio stasera accompagnerà con le sue hit gli Angeli di Victoria’s Secret durante l’attesissima sfilata-evento.

Tutte le foto nella gallery!