30 settembre 2009

Genova, Salone Nautico e…

Alla scoperta della città tra natura, arte ed eventi

Genova, Salone Nautico e…

Sta per partire il Salone Nautico di Genova 2009, uno degli appuntamenti più importanti del settore e la città si prepara ad accogliere l’evento con diverse iniziative. Per chi ha tempo, sono poi numerosi gli angoli del capoluogo ligure da visitare.

Uno dei protagonisti del Salone Nautico col suo nuovo padigione B, l’architetto francese Jean Nouvel, sarà oggetto della rassegna “Jean Nouvel, dal cucchiaio alla città”, ospitato dalla galleria di interior design Via Garibaldi 12, con oggetti progettati dall’archistar.

Se uno dei punti più belli per scoprire Genova è il Belvedere Luigi Montaldo, sospeso sul Centro Storico con vista a 360° sulla città e sul porto, raggiungibile con l’ascensore di Piazza Portello o dalla Circonvallazione a monte, numerosi sono i luoghi dedicati agli appassionati di arte e cultura. Primi fra tutti i Palazzi dei Rolli, storiche dimore dei nobili genovesi, dal 2006 Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Nei fine settimana, il Comune ha predisposto una serie di visite guidate. È inoltre possible usufruire della Card Musei di Genova che permette di visitare i più importanti palazzi dei Rolli aperti al pubblico: i Musei di Strada Nuova (Palazzo Rosso, Palazzo Bianco e Palazzo Tursi), Palazzo Spinola di Pellicceria e Palazzo Reale, oltre a consentire l’ingresso gratuito in oltre 20 musei cittadini.

Da non perdere altri monumenti cittadini come Palazzo Ducale, dove è in corso “Eppur si muove”, mostra conclusiva del progetto “Residenza per Giovani Curatori”, un viaggio attraverso l’arte contemporanea italiana, Villa del Principe – Palazzo Andrea Doria, dove si potrà ammirare una nuova stanza della dimore di Andrea Doria appena restaurata.

Per appassionati e cultori di arte moderna e dell’arte ligure in particolare ecco l’Accademia Ligustica di Belle Arti, con dipinti, sculture, stampe e quant’altro. Nei depositi, visitabili su richiesta, sono conservati oltre duemila disegni, quattromila incisioni, maioliche e porcellane, nonché numerosi calchi in gesso tratti dalle opere più celebri della classicità e del Rinascimento e studi e bozzetti originali.

Ecco ancora la Cattedrale di San Lorenzo, eretta intorno al 1098, ampliata nei secoli, che custodisce le Ceneri di San Giovanni Battista, patrono della città. L’impianto medievale ha nascosto costruzioni di epoca romana e precristiana. La chiesa sostituì nel ruolo di cattedrale la basilica dei Dodici Apostoli, dedicata a San Siro, una delle più antiche chiese di Genova, che per il suo fascino merita una visita. A poca distanza dal porto antico è stata eletta nel quarto secolo e ha subito ricostruzione romanica e seicentesca.

Lo stretto rapporto tra arte e natura ha dato vita al polo dei Musei di Nervi, con ville storiche immerse in un contesto contesto paesaggistico e naturale di eccezionale bellezza. La Galleria d’Arte Moderna di Villa Saluzzo Serra, le Raccolte Frugone di Villa Grimaldi Fassio, il Museo Luxoro e la nuova sede di Wolfsoniana sono le soste culturali di una piacevole passeggiata all’interno dei grandi parchi storici pubblici, con piante mediterranee ed esotiche, collegati al prestigioso roseto di Villa Grimaldi Fassio, da cui si coglie la magica presenza del mare.
Nel Ponente è poi particolarmente suggestivo il parco di Villa Durazzo Pallavicini.

Dalle ville patrizie alle costruzioni militari: ecco i forti, sulle colline alle spalle di Genova. Il Parco Urbano delle Mura, adagiato lungo i crinali che separano la Val Polcevera dalla Val Bisagno, ospita le Mura seicentesche, a forma di V aperta verso il mare, che racchiudevano la città. I Forti Diamante, i due Fratelli, Puin, Sperone, Begato, Castellaccio, Tenaglia, Crocetta – costruiti tra il XVIII e il XIX secolo – rappresentavano uno dei sistemi fortilizi più vasti d’Europa.
Sulla sinistra orografica del Bisagno si elevano le fortificazioni orientali di Genova. Il Parco Urbano dei Forti, esteso su un crinale a ferro di cavallo che parte dal contesto urbano e vi ritorna dopo aver attraversato alture selvagge e disabitate, offre opportunità per escursioni storico-naturalistiche. Il Forte Quezzi, il Forte Ratti, il Forte Richelieu, il Forte Santa Tecla, vennero ideati già alla metà del XVIII secolo e realizzati compiutamente nel corso dei primi decenni del XIX secolo. Essi dominano versanti altamente panoramici, spesso coperti da estesi boschi. In posizione centrale e sopraelevata, a 560 m. di quota, Forte Ratti con i suoi 220 m. di sviluppo lineare rappresenta il “Maschio” del sistema fortilizio.

Meta obbligata, naturalmente l’Acquario Village di cui fa parte l’Acquario di Genova con le sue nuove vasche che riproducono l’ambiente corallino o d’acqua dolce. Ogni sabato partirà un’escursione di mezza giornata per seguire le rotte dei mammiferi del mare, tra Genova e Portofino, nel Santuario dei Cetacei, in compagnia di un biologo marino. Chi vuole conoscere la cultura e la storia del mare può visitare il Galata Museo del Mare.

Se si vuole lasciare la città e il mare per una giornata o per qualche ora, sono poi numerosissimi i percorsi escursionistici a piedi, a cavallo o in bicicletta che portano alla scoperta del paesaggio sospeso tra mare e montagne e i borghi. Il più celebre è l’Alta Via dei Monti Liguri che, con i suoi 440 km circa di sviluppo e i percorsi di collegamento, attraversa ambienti e paesaggi che rispecchiano pienamente le caratteristiche della Regione.

Gli amanti del jazz non possono non visitare, presso Palazzo Ducale, l’Italian Jazz Institute, con una raccolta che si compone di quasi diecimila tra cassette, vinili e cd, con le incisioni dei maggiori protagonisti della storia del jazz, come Louis Armstrong, Miles Davis, Billie Holiday, Duke Ellington e altri ancora. Inoltre, si trovano riviste, giornali e testi sulla storia di questo genere musicale.
Chi preferisce la musica classica può partecipare il 12 ottobre al concerto con musiche di Johannes Brahms diretto da Fabio Luisi al Teatro Carlo Felice.

Per i più piccini ecco al Museo Luzzati a Porta Siberia, nell’area del Porto Antico, la mostra “Il mondo di Quentin Blake”, il più grande illustrator inglese per la letteratura d’infanzia.

http://www.genova-turismo.it/

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.