Luxgallery > People & Brand > Business > Garage Italia Customs, il sito è online

Garage Italia Customs, il sito è online

Firmato Low

Massimiliano-Chiesa-e-Lapo-Elkann

Meno di un mese fa, Lapo Elkann ha presentato nel giorno del suo 38esimo compleanno il nuovo progetto Garage Italia Customs.

Si tratta di un servizio che si rivolge a intenditori internazionali della “cultura Tailor Made” e che coinvolge un team di esperti nel campo del wrapping, della verniciatura e della selleria.

In attesa che Garage Italia Customs apra i battenti in Piazzale Accursio a Milano, a poca distanza da Casa Milan e dal sito espositivo di Expo 2015, il rampollo di casa Agnelli si è rivolto a Low, la nuova unit premium cut di The Big Now diretta da Massimiliano Chiesa, per la messa online del sito www.garageitaliacustoms.com.

Il sito porta all’estremo l’idea di personalizzazione come espressione di personalità, attraverso uno storytelling interattivo, dove i progetti di tailor made del Garage prendono vita, con contenuti foto e video in continuo aggiornamento.

Sono proprio i diversi momenti delle storie raccontante sul sito che svelano tutti i dettagli delle realizzazioni firmate dal nuovo progetto automotive di Lapo, che punta sulle lavorazioni sartoriali e sul made in Italy per rendere unico qualsiasi veicolo, sia questo un’auto, una moto, una barca, un aereo o un elicottero.

“Low è una realtà che lavora per unire i puntini tra clienti, contenuto e commerce – racconta Massimiliano ChiesaHo quindi fortemente voluto lavorare su Garage Customs Italia come primo progetto perché, pur mancando al momento l’elemento di vendita online, ci ha permesso di raccontare storie di clienti attuali che diventano contenuto per il target prospect. Lavorare con Lapo Elkann e il suo team, oltre ad essere fonte quotidiana di ispirazione, è sicuramente garanzia di sviluppare progetti interessanti”.

“Ho chiesto a Massimiliano Chiesa di seguire questo progetto – sottolinea Lapo Elkannperché volevo che il sito raccontasse le personalità dei nostri clienti tramite lo storytelling e illustrasse come nascono idee e proposte che poi diventano concrete sul progetto finale. Il sito è la nostra vetrina sul mondo ed è importante che spieghi cosa fa il Garage, ma qual è il cuore pulsante del nostro lavoro: un mix tra tailor made, automobile, design, moda e cultura”.

Per la unit Low di The Big Now hanno lavorato al progetto il creative director Antonio Zuddas, la fashion editor Odeya Bendaud, l’head of creative technology Diego Vurro, l’art director Alessandro Mori e l’account manager Francesca Guidi.