Luxgallery > Gusto > LuxFood > Gambero Rosso 2016 i Vini d’Italia, i premi speciali

Gambero Rosso 2016 i Vini d’Italia, i premi speciali

9 eccellenze tra le eccellenze

allegrini-cantina-2016-gambero-rosso-vini-italia

Come per la Guida l’Espresso, non mancherà nemmeno quest’anno la Guida ai Vini d’Italia targata Gambero Rosso.

Accanto ai ristoranti di lusso i due capisaldi dell’enogastronomia di qualità made in Italy pongono ogni anno grande attenzione anche alla produzione vitivinicola nazionale andando a degustare e infine premiare il meglio delle proposte lungo tutto lo Stivale.

Mentre Gambero Rosso sta presentando, regione per regione, un’anteprima dei Tre Bicchieri che saranno segnalati sulla guida Gambero Rosso 2016, i Vini d’Italia, come ogni anno, i critici della guida assegnano anche dei Premi Speciali a quelle aziende vitivinicole che si sono particolarmente distinte.

Se il Viticoltore dell’anno è Giulio Grasso di Ca’ del Baio, Allegrini in questa edizione si aggiudica uno dei titoli più ambiti, ovvero quello di Cantina dell’Anno, grazie alla capacità di Marilisa e Franco Allegrini di portare l’azienda veneta fondata da papà Giovanni a essere una delle punte di diamante dell’enologia nazionale, sviluppandosi ben oltre i confini regionali e al tempo stesso rimanendo fortemente legata al territorio d’origine, divenendo uno dei capisaldi del vino made in Italy nel mondo.

E se proprio oggi, mercoledì 14 ottobre, è stata presentata in anteprima la lista dei Tre Bicchieri della Toscana, all’appello manca poi solo il Piemonte, che la elegge la regione più premiata dalla Guida Vini Gambero Rosso con ben 79 Tre Bicchieri, è proprio dalla Toscana che arriva la Cantina Emergente 2016: Guado al Melo. Una conferma questa che la regione oltre a innumerevoli conferme, ogni anni, sa offrire novità molto interessanti.

Prima di vedere i Tre Bicchieri presenti sulla Guida Gambero Rosso, i Vini d’Italia 2016, andiamo dunque a scoprire i 9 premi speciali assegnati dal Team Gambero Rosso:
Rosso dell’Anno
Etna Rosso V. Barbagalli 2012 – Pietradolce
Bianco dell’Anno
Collio Friulano 2014 – Schiopetto
Bollicine dell’Anno
Franciacorta Dosage Zéro Noir Vintage Collection Riserva 2006 – Ca’ del Bosco
Dolce dell’Anno
Valle d’Aosta Chambave Moscato Passito Prieuré 2013 – La Crotta di Vegneron
Cantina dell’anno
Allegrini
Miglior rapporto qualità prezzo
Falanghina del Sannio Svelato 2014 – Terre Stregate
Viticoltore dell’anno
Giulio Grasso, Ca’ del Baio
Cantina emergente
Guado al Melo
Premio per la vitivinicoltura sostenibile
Manincor