20 giugno 2014

Furla, bonus per i dipendenti

Premi aziendali in aumento per i prossimi 3 anni

Eraldo Poletto, CEO di Furla

Seguendo la strada tracciata da Brunello Cucinelli, anche Furla promuove la linea dei bonus aziendali firmando un accordo con Filcams-Cgil.

La casa di moda italiana si impegna ad aumentare nei prossimi 3 anni i premi di produzione sia ai lavoratori del quartier generale di San Lazzaro (Bologna) sia ai dipendenti di tutte le filiali Furla nel mondo.

Per le categorie di quarto e quinto livello i premi salgono dal 3 al 5%, dal 5 al 7% per il terzo livello, mentre vengono confermati all’8% e al 10% rispettivamente per il secondo e il primo livello.

Gli ottimi risultati di bilancio hanno incentivato i piani alti dell’azienda al generoso ritocco della busta paga: negli ultimi 3 anni il brand ha aumentato del 48% il fatturato, che ha raggiunto i 228 milioni di euro nel 2013, e ha visto crescere gli occupati del 10%.

“Per noi i dipendenti sono strategici – sottolinea Eraldo Poletto, amministratore delegato di Furla - il nuovo accordo non è un costo, ma un investimento. Sempre più all’interno di un mercato globale è importante garantire, 24 ore su 24, la piena collaborazione a supporto di chi, in tutto il mondo, lavora e gestisce con professionalità il rapporto con il cliente. L’impegno di tutti va incentivato”.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.