31 ottobre 2013

Forbes, i più potenti del 2013

Al primo posto Putin

Obama e Putin

Barack Obama ha dovuto cedere lo scettro.

Secondo Forbes, il Presidente degli Stati Uniti d’America non è più l’uomo più potente del mondo: al vertice della prestigiosa classifica per il 2013, Vladimir Putin.

Secondo il magazine a stelle e strisce, il leader del Cremlino “ha consolidato il suo controllo sulla Russia” ed è stato determinante in situazioni delicate come la Siria, mentre per Obama “il periodo di anatra zoppa è iniziato prima del solito”.

“Chiunque abbia guardato la partita a scacchi di quest’anno su Siria e Nsa (l’Agenzia di sicurezza nazionale al centro del caso spionaggio) ha un’idea chiara del cambiamento delle dinamiche di potere”, ha scritto Caroline Howard su Forbes.

È la prima volta che il Presidente della Russia, che lo scorso anno occupava la terza posizione, sale al vertice della classifica, in cima alla quale si è sempre trovato Obama dal 2009, fatta eccezione per il 2010, quando la medaglia d’oro andò al leader cinese Hu Jintao.

Putin ha spodestato il leader americano, definito “il comandante in capo ammanettato” del Paese più dominante del mondo, che si deve “accontentare” del secondo posto sul podio.

Al terzo posto, invece, c’è il presidente cinese Xi Jinping, mentre in quarta posizione, il capo della Chiesa Cattolica, Papa Francesco.

Quinto posto per l’unica donna presente nella top ten, il cancelliere tedesco Angela Merkel, regina delle 100 donne più influenti del pianeta.

A seguire troviamo il fondatore di Microsoft, Bill Gates, il presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke e il re dell’Arabia Saudita, Abdullah Bin Abdulaziz Al-Saud.

A chiudere la top ten, l’unico italiano di tutta la lunga classifica, il presidente della Bce Mario Draghi e Michael Duke, patron della catena di supermercati Wal-Mart.

Tra gli altri protagonisti della classifica “The most powerful people in the world”, il premier inglese David Cameron, Jeff Bezos, ceo di Amazon, Tim Cook ceo di Apple, Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, Rupert Murdoch e Joseph Blatter, presidente della Fifa.

Per quanto riguarda il girl power sui 72 potenti della classifica, si contano solo 7 donne. Oltre ad Angela Merkel, ecco il presidente del Brasile Dilma Rousseff (20), la leader indiana Sonia Gandhi (21) la leader della Corea del Sud Park Geun-hye (52), l’ad dell’Ibm Virginia Rometty (56), il direttore dell’Organizzazione mondiale della sanità Margaret Chan (59), il direttore del New York Times Jill Abramson (68) e Janet Yellen, futuro presidente della Federal Reserve (in ultima posizione).

Dei 72, 17 sono capi di Stato, 27 sono amministratori delegati o presidenti di aziende e 12 sono imprenditori; 28 i miliardari, tra cui Warren Buffett (13), Michael Bloomberg (29), Li Ka-shing (30), Charles e David Koch (31) e Mohammed Ibrahim con una fortuna complessiva colossale, che ammonta a oltre 409 miliardi di euro.

Infine una curiosità: questa quinta edizione della lista, condivide molti nomi con la top 10 della classifica inaugurale del 2009, che era composta da Obama (2), Putin (1), Bill Gates (6 ), Ben Bernanke (7) , il re dell’Arabia Saudita (8), Michael Duke (10), Carlos Slim (12), Page e Brin di Google, e Rupert Murdoch (33).

Papa Francesco

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.