Luxgallery > Arte e cultura > Mostre e Gallerie > Finale Champions League 2016 alla Bocconi

Finale Champions League 2016 alla Bocconi

La coppa con le orecchie sale in cattedra

coppa-champions-league-20162

Buone notizie per gli alumni della Bocconi appassionati di calcio.

L’11 e il 12 maggio 2016 la prestigiosa Università meneghina ospita la coppa con le orecchie che il prossimo 28 maggio sarà alzata al cielo dai campioni dell’Atletico Madrid o del Real Madrid.

In attesa della finalissima che si giocherà allo Stadio San Siro di Milano che si aprirà sulle note dei successi di Alicia Keys, il trofeo ha già fatto tappa alla BIT e a Palazzo Marino.

Alle 17.30 di mercoledì l’ateneo di via Sarfatti ospita un convegno su rilevanza e impatto economico, sociale e culturale di questo evento sportivo mentre è già visibile una mostra più ampia di cimeli delle passate edizioni della competizione.

L’incontro “The Value of the UEFA Champions League Final. Bringing stakeholders to the ultimate stage” è organizzato dal Comitato Bocconi Sport Campus, lo Sport Knowledge Center di SDA Bocconi e UEFA in collaborazione con Bocconi Alumni Association e La Gazzetta dello Sport.

Parteciperanno, tra gli altri, Guy-Laurent Epstein, marketing director dell’UEFA, Lindsey Jackson, director of event di Wembley Stadium, Francesca Sanzone, vice d.g.della Figc, Andreas Jung, executive board member del FC Bayern Munich, Raul Sanllehí, director of football del FC Barcelona, Javier Zanetti, vice presidente Inter FC, Pierluigi Collina, Chief Refereeing Officer dell’UEFA e Marcello Lippi.

“Il convegno si pone l’obiettivo di analizzare l’organizzazione della finale e l’impatto e il valore per il territorio e per i diversi stakeholder coinvolti. Ci saranno infatti rappresentanti della città che organizza, degli sponsor, dei broadcaster, dei club e, infine, dei protagonisti in campo – spiega Dino Ruta, coordinatore di Bocconi Sport Campus. – L’interesse riscontrato illustra la crescente importanza dello studio delle leve economiche e manageriali di tali eventi sportivi.”

Giovedì 12 il trofeo sarà poi in esposizione tutto il giorno nella mostra sulle memorabilia della Champions League che è già visibile al piano terra in via Sarfatti. Tra i vari cimeli in mostra, prestati dall’UEFA, le scarpe indossate da Diego Milito nella finale del 2010, le maglie indossate da Lionel Messi nella finale del 2011 e da Philipp Lahm nel 2013, le scarpe di Andrés Iniesta della finale 2015 e palloni utilizzati nelle finali del 2007, 2009, 2012 e 2013.