Luxgallery > Tempo Libero > Eventi > Festival Napoli Cultural Classic

Festival Napoli Cultural Classic

Teatro e Moda sotto le stelle di Cimitile

logo-napoli-cultural-classic

Mentre Torino ospita il popolo delle lettere accorso all’ombra della Mole in occasione del Salone del Libro, vicino a Napoli si danno appuntamento i cultori del teatro d’autore e i fashion addicted.

Nella magica cornice partenopea, all’interno degli spazi millenari delle Basiliche Paleocristiane di Cimitile, s’inaugura stasera alle 20.00 la seconda serata della XVI edizione del festival Napoli Cultural Classic.

Più di 100 artisti da tutto il mondo si apprestano a raccontare l’universo multiculturale che mira a esaltare attraverso la moda e l’arte del teatro d’autore la bellezza della diversità umana.

Le sfilate saranno focalizzate sulla creatività e la diversità. I selezionati per la serata finale, sono 4 giovani stilisti, appartenenti a mondi e a esperienze diverse, dove l’unico comune denominatore sarà la moda.

In esclusiva, sfileranno anche i capi realizzati dalle piccole partecipanti alla Box Fashion Alter, con il Progetto Optical una squadra di lavoro dove la scelta di studiare la moda supera anche le difficoltà fisiche.

La Box Fashion Lab di Giovanna Panico ha sposato in pieno questo progetto e la scelta di questa partnership a questa manifestazione nasce dall’attenzione, comune a entrambe, per i giovani e per le problematiche legate al territorio.

La Box Fashion Lab premierà i giovani stilisti selezionati da una giuria di qualità, e i migliori vinceranno uno stage formativo presso la Maison della stilista partenopea. La giuria è composta da Annabella Esposito, Presidente dell’Associazione “Piazza di Spagna” ideatrice del concorso “Moda all’ombra del Vesuvio”, Pinù Couture, sarto stilista, Carlo Cremona, Direttore Omovies film festival ed infine Maria Russo, stilista.

Basiliche Paleocristiane di Cimitile

“Quando si da un premio all’Arte della Moda, si fa sempre cosa pregevole alla Cultura della creatività che invade i giovani, ma quando si da un Premio ai giovani, allora stai sulla strada giusta – ha dichiarato Giovanna Panico direttrice artistica della serata – s’incoraggia la Moda, s’incoraggiano le nuove generazioni e l’economia ed accostarla all’Arte nobile del Teatro è cosa buona e giusta, far capire che la Moda è una cosa seria – ha poi aggiunto la stilista – è uno dei punti dove si cerca di lavorare da anni attraverso eventi culturali che possono dettare le nuove regole della Moda…oltre le passerelle”.

“La Moda ha una sua struttura Cultura Mercato Industria ed è in costante evoluzione – ha dichiarato Carmine Ardolino presidente del festival – tutte le figure della Moda s’incastrano perfettamente come note in una sinfonia per dare al pubblico finale la certezza di un prodotto da indossare e non solo…è tempo di tempi moderni ne rispetto delle tradizioni è tempo di Artigiani Moderni”.

La cerimonia sarà presentata dall’attrice Gigliola De Feo e dal giornalista Alberto Custodero, con la regia di Claudio Pellizer e la straordinaria partecipazione di: Ivan Boragine, Ester Vinci, Sveva Cardinale, Luca Trezza, Vincenzo Catapano, Pinù Couture, Ivan Castiglione, Andrea Fiorillo e Roberta Adelini.

Oltre ai premi per il grande omaggio al teatro d’autore e alle performance di moda, l’evento vedrà una luce che mira a esaltare attraverso la moda e l’arte del teatro, le diversità umane, con una bellissima personale fotografica curata dal reporter Lello Campanella dal titolo Spolia storie di Malevento.

Il festival proseguirà con le serate del 21 e 28 maggio 2016, dedicate rispettivamente ai corti d’autore e infine alle eccellenze.

 Gigliola De Feo