23 maggio 2016

Festival di Cannes 2016, i vincitori

La Palma d’oro va a Ken Loach il Gran Premio della giuria a Xavier Dolan

Cannes 2016 – Ken Loach Palma d’Oro 2016

Il vincitore del Festival di Cannes 2016 è Ken Loach con il suo ultimo film “I, Daniel Blake”.

Con la cerimonia di chiusura, andata in scena ieri, domenica 22 maggio, e condotta dall’attore francese Laurent Lafitte, si è conclusa la 69esima edizione del Festival di Cannes.

Se la Palma d’Oro 2016 è andata dunque al regista britannico Ken Loach, ottimo risultato anche per l’enfant prodige della settima arte, Xavier Dolan, alla sua ultima pellicola Juste la fin du monde, con Vincent Cassel, Marion Cotillard, Léa Seydoux, Gaspard Ulliel e Nathalie Baye, va infatti l’ambitissimo Gran Premio della giuria di questa 69esima edizione della kermesse. “Ho sempre preferito la follia delle passioni alla saggezza dell’indifferenza – ha detto il regista canadese 27enne visibilmente commosso - i miei personaggi sono a volte cattivi, a volte buoni, ma sono tutti feriti, vivono tra noi con paura. Nella vita si deve perseverare per essere amati, accettati”.

Cannes 2016: Xavier Dolan Grand Prix speciale della giuria

Lustrini e paillettes, anche il gran finale ha riservato un red carpet degno da notte degli Oscar, ma Cannes si conferma essere anche il festival della cultura e della politica oltre a una vetrina internazionale per il cinema d’autore, come sottolineato da Cristian Mungiu, il regita romeno di Bacalaureat, a cui è andato ex aequo il premio per Miglior regista “Il cinema d’autore continua ad esistere anche grazie a Cannes. Abbiamo una grande responsabilità. Attenzione!”. A contendersi il titolo per la regia anche Olivier Assayas per Personal shopper, unico riconoscimento alla Francia.

Apprezzatissimo dalla giuria composta dal presidente George Miller e da Arnaud Desplechin, Kirsten Dunst, Valeria Golino, Mads Mikkelsen, Laszlo Nemes, Vanessa Paradis, Katayoon Shahabi e Donald Sutherland il film Forushande.
Il premio per la miglior sceneggiatura è stato assegnato proprio al regista iraniano Asghar Farhadi e in Iran va anche la Palma per miglior attore assegnata a Shahab Hosseini, protagonista del film di Farhadi che ha commentato “i premi ai miei film portano gioia al mio popolo”.

La filippina Jaclyn Jose invece è stata premiata come miglior attrice per il film Ma’ Rosa di Brillante Mendoza mentre la Camera d’Or, con cui viene premiata la miglior opera prima di tutte le sezioni, è andata a Divines della regista franco-marocchina Houda Benyamina, suo il discorso di ringraziamento più lungo della storia del Festival.

Infine, il Premio della Giuria è andato ad American Honey della regista britannica Andrea Arnold, che racconta l’altra faccia delle disoccupazione di Ken Loach e Juanjo Gimenez con il suo Timecode si è aggiudicato la Palma d’oro al miglior cortometraggio.

Ultimo momento da ricordare, ma di certo non meno importante, della serata di chiusura di Cannes è stato quello dedicato a Jean-Pierre Leaud, alter ego di Francois Truffaut, a cui è andato la Palma d’Oro d’onore di questo Festival di Cannes 2016.

Cannes 2016, giuria

Ecco il Palmares di questa 69sima edizione del Festival di Cannes 2016:
Palma d’oro al miglior film
I, Daniel Blake di Ken Loach
Grand Prix speciale della giuria
Juste la fine du monde di Xavier Dolan
Prix d’interprétation féminine (migliore attrice)
Jaclyn Jose per Ma’ Rosa
Prix d’interprétation masculine (miglior attore)
Shahab Hosseini per Forushande
Prix de la mise en scène (miglior regista) ex aequo
Olivier Assayas per Personal shopper
Cristian Mungiu per Bacalaureat
Prix du scénario (miglior sceneggiatura)
Asghar Farhadi per Forushande
Camera d’Or (miglior opera prima di tutte le sezioni)
Divines di Houda Benyamina
Premio della giuria
American Honey di Andrea Arnold
Palma d’oro al miglior cortometraggio
Timecode di Juanjo Gimenez

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.