12 maggio 2016

Festival di Cannes 2016, i red carpet

Day by day dalla Croisette

Festival di Cannes 2016 – Red carpet The Last Face, Sean Penn e Charlize Theron

Fino al 22 maggio, Cannes ospiterà la 69esima edizione del Festival del Cinema.

Dopo aver annunciato il poster ufficiale della kermesse, ispirato a una celebre scena del film Il disprezzo di Jean-Luc Godard, presentato i film in concorso in lizza per vincere la Palma d’oro 2016, ma anche quelli protagonisti delle sezioni parallele del festival, tra cui spiccano alcuni titoli italiani, oltre a quelli fuori concorso, come Cafè Society di Woody Allen ad esempio, il direttore del Festival di Cannes 2016 Thierry Fremaux e il presidente Pierre Lescure hanno dato ufficialmente il via alla 69esima edizione.

Fittissimo il programma delle proiezioni, e dei ripsettivi Photocall, durante questo Festival di Cannes 2016 saranno presentati più di 100 film tra lungometraggi e cortometraggi, di cui 21 sono in concorso per vincere la Palma d’oro 2016.

Ma il Festival di Cannes è anche glamour e questa 69esima edizione promette di regalarci grandi sorprese, vista la schiera di attori e attrici di fama internazionale attesi sulla Croisette ma anche la giuria tra cui spiccano i nomi di Valeria Golino, Kirsten Dunst, Vanessa Paradis e una serie di guest star davvero di primo piano, dalle top model del momento ai personaggi del jet set più popolari e amati.

Giornalmente vi racconteremo il meglio visto sulla passerella rossa più mondana al mondo selezionando il meglio dei look sfoggiati al Festival di Cannes 2016 con un occhio di riguardo anche i party più glamour.

Festival di Cannes 2016 – 11 maggio 2016, Cerimonia d’Apertura giorno 1
Unico film in programma per la prima giornata del Festival di Cannes è stato Café Society, l’ultima fatica di Woody Allen, il terzo del regista ad aver aperto il Festival, proiettato in anteprima mondiale.

Protagonisti sulla Montée des Marches, davanti al Grand Théâtre Lumière del Palais del Festival, in occasione della serata di apertura del Festival di Cannes 2016, presentata dall’attore francese Laurent Lafitte, una parata di star capitanata dalla giuria della 69esima edizione della kermesse, presieduta da George Miller e composta da Donald Sutherland, Valeria Golino, in Valentino, Kirsten Dunst, in Gucci, Vanessa Paradis, in Chanel, Låzló Nemes, in Ermenegildo Zegna, Mads Mikkelsen e Arnaud Desplechin.

Non sono mancati Woody Allen con il cast di Café Society Jesse Eisenberg, Kristen Stewart, in Chanel, Blake Lively, in Versace, ma anche Justin Timberlake e Anna Kendrick, in Stella McCartney, a Cannes per presentare il film di animazione Trolls, di cui sono doppiatori. Tra gli altri spiccano: Julianne Moore, in Givenchy Couture a cui ha abbinato i gioielli Chopard, Bianca Balti, in Alberta Ferretti e gioielli Chopard, Victoria Beckham, Bella Hadid, con gioielli deGrisogono, Stefano Accorsi, Doutzen Kroes, Eva Longoria e molti altri ancora.

Festival di Cannes 2016 – 12 maggio 2016, red carpet giorno 2
Come per i photocall, il red carpet più atteso, fotografato e frequentato della seconda giornata del Festival di Cannes 2016 è stato quello di Money Monster, l’ultimo film di Jodie Foster con George Clooney, accompagnato dalla moglie Amal in Atelier Versace, Julia Roberts, con un abito su misura Armani Privè e gioielli Chopard, Jack O’Connell, Dominic West e Caitriona Balfe, in Louis Vuitton.
Insieme al cast la Montée des Marches è stata invasa dalle star, Jessica Chastain, in Alexander McQueen, scarpe di Brian Atwood e gioielli Piaget, Julianne Moore, in Louis Vuitton e gioielli di Chopard, Naomi Watts, in Michael Kors Collection e scarpe Giuseppe Zanotti, Eva Longoria, in Pamella Roland e scarpe Giuseppe Zanotti, e Susan Sarandon, in Jean-Paul Gaultier.

Il 12 maggio, seconda giornata della 69esima edizione di Cannes, sono andati in scena anche i red carpet dei film in concorso Rester vertical, del regista francese Alain Guiraudie, e Sierranevada, del regista rumeno Cristi Puiu e quello di Eshtebak (Clash) di Mohamed Dia presente nella sezione del Festival Un certain regard.

Festival di Cannes 2016 – 13 maggio 2016, red carpet giorno 3
Il red carpet più popolato è stato certamente quello dedicato alla proiezione della prima del film Ma Loute, la commedia di Bruno Dumont in corsa per la Palma d’Oro. Oltre al cast, Valeria Bruni Tedeschi e Juliette Binoche in primis, sul tappeto rosso di Cannes 2016 hanno sfilato da Blake Lively a Cheryl Cole e molti altri ancora.

Presentati naturalmente anche I, Daniel Blake di Ken LoachLa Danseuse.

Festival di Cannes 2016 – 14 maggio 2016, red carpet giorno 4
Il red carpet più atteso tra quelli della prima giornata del weekend a Cannes è sicuramente quello dedicato all’ultimo capolavoro Walt Disney firmato da Stephen Spielberg. Accanto a il cast de Il GGG – Il Grande Gigante Gentile ecco che a rubare la scena a tutti, ma proprio a tutti è stata Blake Lively in Atelier Versace vestita.
Sul tappeto rosso del Festival di Cannes 2016 è salito anche il cast di Toni Erdmann, con tanto di tenero e gigante pupazzo peloso e il team di Mademoiselle.

Festival di Cannes 2016 – 15 maggio 2016, red carpet giorno 5
Se Marion Cotillard aveva gli occhi puntati, per la sua bellezza e bravura ma anche per il gossip che la vedrebbe causa della rottura tra Brad Pitt e Angelina Jolie, ecco che sul red carpet di Mal de pierres, sono state fotografate da Kendall Jenner, vestita Roberto Cavalli, alla giurata Vanessa Paradis.

A catalizzare l’attenzione, come successo durante la giornata per altro, il cast di The Nice GuysRyan Gosling, in Gucci, Matt BomerRussel Crowe diciamo che meritavano di essere fotografati. Gran divertimento poi al red carpet di American Honey dove guest star c’era Kristen Stewart.

Festival di Cannes 2016 – 16 maggio 2016, red carpet giorno 6
I più fotografati sulla Montée des Marches lunedì 16 maggio sono stati gli attori del cast di Hands of Stone, Robert De Niro con la moglie Grace Hightower, Usher, Ana de Armas e Edgar Ramire, ma anche le guest star sul red carpet di Loving da Kate Moss arrivata a Cannes con la sorella Lottie, Colin Firth e la moglie Livia, Mischa Barton e molti altri ancora compresa la bellissima Kirsten Dunst membro della giuria di Cannes 2016.

Festival di Cannes 2016 – 17 maggio 2016, red carpet giorno 7
Tutti flash erano rivolti ai red carpet delle proiezioni di Julieta e Personal Shopper e quindi a Pedro Almodovar e, che non ne vogliano gli altri a Kristen Stewart, splendida in Chanel.

Durante il red carpet di Aquarius, un altro dei film in concorso presentato ieri a Cannes 2016, Pedro Queiroz, Allan Souza, Maeve Jinkings, Emilie Lesclaux e il regista Kleber Mendonca Filho hanno sfilato con dei cartelli di protesta contro l’impeachment della presidente brasiliana Dilma Rousseff.

Sulla Montée des Marches sono saliti poi il cast di Captain Fantastic guidato da Viggo Mortensen, che ha riproposto lo stesso siparietto del photocall, e Voir du pays con Soko in testa.

Festival di Cannes 2016 – 18 maggio 2016, red carpet giorno 8
Alle star di Hollywood l’8ttavo giorno del Festival di Cannes, sul red carpet del Palais du Festival, si sono sostituite guest star bellissime. L’occasione era la prima di La fille inconnue l’ultimo film dei fratelli Dardenne, tra i favoriti alla corsa per la Palma d’Oro 2016. Oltre al cast, sulla Montée des Marches sono salite Laetitia Casta, in Atelier Versace, Bella Hadid, in Alexandre Vauthier Couture, Eva Herzigova, in Christian Dior Couture, Jourdan Dunn, in Ralph & Russo Couture, Irina Shayk, in Miu Miu, Rosie Huntington-Whiteley, in Alexandre Vauthier, e altre bellissime.

Sul tappeto rosso di Cannes 2016 hanno poi sfilato i cast di: Ma’ Rosa di Brillante Mendoza, Gonksung del sudcoreano Na Hong Jin e Umi yori mo mada fukaku, After the Storm, di Hirokazu Correda.

Festival di Cannes 2016 – 19 maggio 2016, red carpet giorno 9
Il nono giorno della 69esima edizione del Festival di Cannes 2016 è stato catalizzato dal red carpet di Juste la fin du monde l’ultimo film di Xavier Dolan che ha come protagonisti: Léa Seydoux, Marion Cotillard e Vincent Cassel.

Ad attirare l’attenzione sulla Montée des Marches ci ha pensato anche Iggy Pop protagonista del documentario Gimme Danger by Jim Jarmusch ma soprattutto la coppia Valeria Golino, giurata del Festival, e Riccardo Scamarcio, protagonista del film italiano Pericle Il Nero di Stefano Mordini, che nonostante le voci sempre più insistenti sulla loro crisi sono apparsi affiatati come sempre.

Alla proiezione di Bacalaureat sono apparsi William Friedkin, protagonista delle Lezioni di Cinema del Festival, e la moglie Sherry Lansin, l’attore William Dafoe con la moglie Giada Colagrande.

Festival di Cannes 2016 – 20 maggio 2016, red carpet giorno 10
Come per i photocall, anche per i red carpet il film più atteso sulla Montée des Marches venerdì 20 maggio era certamente The Last Face, ultima pellicola firmata da Sean Penn e con un cast d’eccezione Charlize Theron, Adele Exarchopoulos, Javier Bardem e Jean Reno.

Ad attirare flash e celebrità sul tappeto rosso davanti al Palais du Festival anche The Neon Demon di Nicolas Winding Refn, sul quale hanno brillato Elle Fanning e Bella Heathcote.

Festival di Cannes 2016 – 21 maggio 2016, red carpet giorno 11
In trepidante attesa del red carpet finale, andato in scena nella serata del 22 maggio, ecco che anche sabato, penultimo giorno del Festival di Cannes 2016, ha riservato belle sorprese.
Oltre all’iraniano Forushande di Asghar Farhadi e a Elle di Paul Verhoeven, la cui protagonista è un’affascinantissima Isabelle Huppert, sul tappeto rosso della 69esima edizione della kermesse ha sfilato anche Mel Gibson, accompagnato dalla sua nuova e giovanissima fidanzata, protagonista di Blood Father di Jean-François Richet.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.