Luxgallery > Viaggi e Vacanze > Mete > Cultura > Festival dell’Oriente Torino Lingotto 2017: date, biglietti, orari, indirizzo e tutte le info

Festival dell’Oriente Torino Lingotto 2017: date, biglietti, orari, indirizzo e tutte le info

Festival dell'Oriente Torino Lingotto 2017: date, biglietti, orari, indirizzo e tutte le info

festival-oriente

Torino si prepara a ospitare il Festival dell’Oriente 2017, presso Lingotto Fiere, sito nella zona periferica della città, qui tutte le info per raggiungerlo. Ecco le informazioni utili per godere al meglio di questo tuffo nel paese del Sol Levante. Le date sono: 17, 18, 19 marzo 2017 e 24, 25, 26 marzo 2017. I biglietti a prezzo intero costano 12 euro, 5 euro invece i ridotti; ci sono poi i biglietti omaggio per i bambini sotto i 5 anni o per persone con un’invalidità al 100%.  E’ possibile acquistarli online oppure direttamente presso la biglietteria.

Il programma è ancora in via di definizione, ma nei prossimi giorni verrà diffuso nel sito ufficiale del Festival. Si sa però che non mancheranno spettacoli, esibizioni, eventi folkloristici che animeranno l’esposizione. “Mostre fotografiche, bazar, stand commerciali, gastronomia tipica, cerimonie tradizionali, spettacoli folklorisitici, medicine naturali, concerti, danze e arti marziali si alterneranno nelle numerose aree tematiche dedicate ai vari paesi in un continuo ed avvincente susseguirsi di show, incontri, seminari ed esibizioni. Interagisci e sperimenta gratuitamente decine di terapie tradizionali, visita il settore dedicato alla salute e al benessere con i suoi padiglioni dedicati alle terapie olistiche le discipline bionaturali, lo yoga, ayurvedica, fiori di bach, theta healing, meditazione, spazio vegano, reiki, massaggi, ci kung, tai chi chuan, shiatsu, tuina, bio musica, rebirthing, integrazione posturale, e molte altre ancora. Lasciati trasportare nella magia dell’oriente: India, Cina, Giappone, Thailandia, Corea del Sud, Indonesia, Malesia ,Vietnam, Bangladesh, Mongolia, Nepal, Rajasthan, Sri Lanka, Birmania, Tibet ect…“. Questa la descrizione che viene già diffusa dagli organizzatori.

Grande spazio ai cerimoniali, che in Oriente sono irrinunciabili e che i visitatori potranno osservare: “Dalla vestizione del Kimono alla Cerimonia del the, dal circo Cinese ai massaggiatori tradizionali Tailandesi dagli Origami all’Ikebana, dalla Cerimonia del Mandala al Matrimonio indiano, dai contorsionisti Vietnamiti alla Pittura su stoffa, alla cura dei Bonsai, dal Cerimoniale dei guerrieri indiani alla Capanna sudatoria, dal Teatro NO ai Maestri gourmet Giapponesi dal Carving alle lanterne galleggianti e un infinità di altre in un percorso coinvolgente alla scoperta delle culture e del folklore di paesi lontani e affascinanti. Atmosfere magiche e ovattate si inseguono nei numerosi e affollatissimi mercati tradizionali e nei vari bazar orientali che vedranno, in questa edizione, oltre 500 espositori di prodotti tipici provenienti dai paesi orientali di tutto il mondo. Il pubblico potrà perdersi tra stoffe, vestiario, borse, calzari, tessuti, monili, gioielli antichi, amuleti, incensi, candele, oli essenziali, tattoo, oggettistica da interni ed esterni, mobilio, elementi di arredo, quadri, tappeti, arazzi, pietre, vasi, ceramiche, statue, libri, prodotti di erboristeria, infusi, spezie, thè, campane tibetane, gong, sari, kimoni, scatole cinesi, lacche giapponesi, calligrafie, promozione viaggi, creme, prodotti vegani biologici e naturali, ed un’infinità di molti altri ancora interamente dedicati all’oriente. Sarà possibile degustare i prodotti tipici della cucina orientale Tailandese, Indiana, Giapponese, Cinese, Mongola, Tibetana, Nepalese, dello Sri Lanka e di tutte le nazioni presenti in una grande area preallestita oppure direttamente nei loro stand.