Luxgallery > Tempo Libero > Spettacoli > Cinema > Festival del cinema di Venezia 2011, tutti i vincitori

Festival del cinema di Venezia 2011, tutti i vincitori

Finisce anche la 68esima edizione

Alexander-Sokurov_home

Vai allo speciale

Il Festival del cinema di Venezia 2011 si è chiuso e ha visto tronfare il film “Faust” del regista russo Alexander Sokurov, tratto dall’opera omonima di Wolfang Goethe, che si è aggiudicato il Leone d’Oro.

Emanuele Crialese sfata la diceria che i film italiani non primeggiano mai a Venezia. La sua pellicola “Terraferma” si aggiudica infatti il Premio Speciale della Giuria, mentre il Leone d’Argento è andato a Cai Shangjun per “People Mountain People Sea”.
Le Coppe Volpi sono andate a Michael Fassbender per “Shame” di Steve McQueen e Deanie Yip, per il film “Tao Jie” (A Simple Life) di Ann Hui, mentre tra i premi Osella da segnalare quella per la Migliore Fotografia assegnato a Robbie Ryan con “Wuthering Heights” di Andrea Arnold.

Presentata da un’eterea Vittoria Puccini, nel suo abito lungo color cipria, la cerimonia di chiusura ha soddisfatto anche i più esigenti. Ogni giorno abbiamo seguito la kermesse attraverso i tappeti rossi, l’anima glamour di un Festival che non ha deluso le aspettative per la qualità delle pellicole in concorso e non, lo stesso non si può dire dell’organizzazione e la gestione del calendario delle proiezioni che hanno suscitato diversi rumors tra gli addetti ai lavori.

Marco Bellocchio premiato con il meritatissimo Leone d’Oro alla carriera ha commentato “sono un ribelle che ha rinunciato alla violenza, un rivoluzionario moderato che rivendica la possibilità di cambiare, cosa che per una certa cultura equivale ad una provocazione, ciò che non è cambiato è lo stare dalla parte di qualunque debole e soprattutto di chi non predica la rassegnazione. Per questo continuo a credere che la cosa più preziosa per un artista sia la libertà d’immaginazione. Bellocchio ha poi continuato – Questo premio non è una riconciliazione istituzionale, a me non piacciono potere e istituzioni ed è giusto che mi ripaghino della stessa moneta, né un risarcimento, ma lo considero il riconoscimento di una coerenza di fondo e di una libertà che va sempre riconquistata.”

A casa immeritatamente a mani vuote, fra gli altri: Polanski, Friedkin, Alfredson, Clooney e Cronenberg.
Come sempre c’è chi parla di poco coraggio da parte della giuria e chi grida allo scandalo, a noi non resta che dire che, anche se difficilmente la ciambella del Festival esce con il buco, la magia resta sempre e comunque immutata.

Di seguito l’elenco di tutti i premi del 68. Festival di Venezia
Leone d’Oro: Faust – Aleksandr Sokurov
Leone d’Argento (regia): Cai Shangjun per People Mountain People Sea
Premio Speciale della Giuria: Terraferma di Emanuele Crialese
Coppa Volpi (femminile): Deanie Yip per A Simple Life
Coppa Volpi (maschile): Michael Fassbender per Shame
Premio Mastroianni (rivelazione): Shôta Sometani e Fumi Nikaidô per Himizu di Sion Sono
Premio Osella (sceneggiatura): Yorgos Lanthimos e Efthimis Filippou per Alps
Premio Osella (fotografia): Robbie Ryan per Wuthering Heights di Andrea Arnold
Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”: Là-Bas – Guido Lombardi
Premio Orizzonti: Kotoko – Shinya Tsukamoto
Premio speciale della giuria (Orizzonti): Whore’s Glory – Michael Glawogger
Premio Orizzonti Cortometraggio: In attesa dell’avvento – Felice D’Agostino, Arturo Lavorato
Premio Orizzonti Mediometraggio: Accidentes Gloriosos – Mauro Andrizzi, Marcus Lindeen
Premio Controcampo italiano: Scialla! – Francesco Bruni

Ecco tutti i premi Collaterali della 68. Mostra:
Premio FIPRESCI
miglior film Venezia 68 a Shame di Steve McQueen
miglior film Orizzonti e Settimana Internazionale della Critica a Two Years at Sea di Ben Rivers
Premio SIGNIS
a Faust di Aleksandr Sokurov
Menzione speciale a A Simple Life di Ann Hui
Premio del pubblico “Kino” – Settimana della Critica
a Là-Bas di Guido Lombardi
Premio Label Europa Cinemas
a Présumé Coupable (Guilty) di Vincent Garenq
Leoncino d’Oro Agiscuola
a Carnage di Roman Polanski
Segnalazione Cinema for UNICEF a Terraferma di Emanuele Crialese
Premio Francesco Pasinetti (SNGCI)
a Terraferma di Emanuele Crialese
Segnalazione del SNGCI
L’ultimo terrestre di Gian Alfonso Pacinotti
Premio Brian
a The Ides of March di George Clooney
Premio Queer Lion (Associazione Cinemarte)
a Wilde Salomé di Al Pacino
Premio Arca CinemaGiovani
miglior film Venezia 68 a Shame di Steve McQueen
miglior film italiano a L’Ultimo Terrestre di Gian Alfonso Pacinotti
Biografilm Lancia Award
a Black Block di Carlo Augusto Bachschmidt
Premio speciale della Giuria a Pivano Blues – Sulla strada di Nanda di Teresa Marchesi
Premio CICT – UNESCO “Enrico Fulchignoni”
a Tahrir 2011 di Tamer Ezzat, Ayten Amin, Amr Salama
Premio CICAE – Cinema d’Arte e d’Essai
a O le tulafale (The Orator) di Tusi Tamasese
Premio CinemAvvenire
Miglior film Venezia 68 a Shame di Steve McQueen
Miglior film – Il cerchio non è rotondo (Cinema per la pace e la ricchezza delle diversità)
a O le tulafale (The Orator) di Tusi Tamasese
Premio FEDIC
a Io sono Li di Andrea Segre
Menzione speciale a Pasta nera di Alessandro Piva
Premio Fondazione Mimmo Rotella
a L’ultimo terrestre di Gian Alfonso Pacinotti
Future Film Festival Digital Award
a Faust di Alexander Sokurov
Menzione speciale a Kotoko di Shinya Tsukamoto
Premio P. Nazareno Taddei
a Tao jie (A Simple Life) di Ann Hui
Premio Lanterna Magica (CGS)
a Io sono Li di Andrea Segre
Premio Open
a Marco Müller
Premio La Navicella – Venezia Cinema
a Tao jie (A Simple Life) di Ann Hui
Premio Lina Mangiacapre
a Io sono Li di Andrea Segre
Menzione speciale al regista Fabrizio Cattani per Maternity Blues
Premio Gianni Astrei pro life
a Tao jie (A Simple Life) di Ann Hui
Premio AIF – FORFILMFEST
a Scialla! di Francesco Bruni
Mouse d’Oro
a Killer Joe di William Friedkin
Mouse d’Argento
a Kotoko di Shinya Tsukamoto
Premio Uk – Italy Creative Industries Award – Best Innovative Budget
a L’arrivo di Wang dei Manetti bros.
Premio Pari Opportunità
a Tao jie (A Simple Life) di Ann Hui
Premio Gillo Pontecorvo – Arcobaleno Latino
a Gaetano Blandini, Nicola Borrelli, Gian Marco Committeri
Roberto Lo Surdo, Mario La Torre
Premio Christopher D. Smithers Foundation
a Himizu di Sono Sion
Interfilm Award for Promoting Interreligious Dialogue
a Girimunho (Swirl) di Helvécio Marins Jr. e Clarissa Campolina
Premio Vittorio Veneto Film Festival
a Scialla! di Francesco Bruni
Menzione speciale a Eva di Kike Maillo

Vai allo speciale

Leave a comment