18 ottobre 2007

Festa del Cinema di Roma 2007: film in programma

Tra il 18 e il 27 ottobre la capitale è pronta ad ospitare centosessantasette i titoli, tra lungometraggi, documentari e retrospettive

Sono quattro le sezioni di riferimento dei centosessantasette titoli in programma per la seconda edizione della Festa del Cinema di Roma.

«Première»: undici grandi produzioni internazionali

Across the Universe di Julie Taymor – Stati Uniti, Elizabeth: The Golden Age di Shekhar Kapur – Gran Bretagna, Giorni e nuvole di Silvio Soldini – Italia, Svizzera, Into The Wild di Sean Penn – Stati Uniti, La terza madre di Dario Argento – Italia, Noise di Henry Bean – Stati Uniti, Rendition di Gavin Hood – Stati Uniti, Silk di François Girard – Canada, Italia, Giappone, The Dukes di Robert Davi – Stati Uniti, Things We Lost in the Fire di Susanne Bier – Stati Uniti e Youth Without Youth di Francis Ford Coppola – Romania, Francia, Italia.

«Cinema 2007»: quattordici film in gara, dieci anteprime mondiali e 3 eventi speciali

– In concorso
Barcelona, un mapa di Ventura Pons – Spagna, Caótica Ana di Julio Medem – Spagna, Ce que mes yeux ont vu di Laurent de Bartillat – Francia, El pasado di Hector Babenco – Argentina, Brasile, Fugitive Pieces di Jeremy Podeswa – Canada, Grecia, Hafez di Abolfazl Jalili – Iran, Giappone, Juno di Jason Reitman – Stati Uniti, L’ Amour Caché di Alessandro Capone – Lussemburgo, Italia, Belgio, L’ uomo privato di Emidio Greco – Italia, La giusta distanza di Carlo Mazzacurati – Italia, Le Deuxieme souffle di Alain Corneau – Francia, Li Chun di Chang Wei Gu – Cina, Mongol di Sergei Bodrov – Kazakistan, Russia, Germania e Reservation Road di Terry George – Stati Uniti.

- Fuori concorso
Anna Magnani, lupa romana di Gilles Jacob – Francia, Before the Devil Knows You’re Dead di Sidney Lumet – Stati Uniti, Chacun son cinéma di AA. VV. – Francia, L’ abbuffata di Mimmo Calopresti – Italia, La recta provincia di Raoul Ruiz – Cile, Francia, Liebesleben di Maria Schrader – Israele, Germania, Lions for Lambs di Robert Redford – Stati Uniti, No Smoking di Anurag Kashyap – India.

«Extra»: le nuove frontiere dell’audiovisivo, ma anche l’Acting Award a Sophia Loren, la lezione di cinema del regista cult Terrence Malick, lo sbarco di Jane Fonda e il restauro di C’era una volta il West di Sergio Leone presentato da Martin Scorsese.

Auschwitz 2006 di Saverio Costanzo – Italia, Börn di Ragnar Bragason – Islanda, Clint Eastwood, le franc tireur di Michael Henry Wilson – Francia, Donne assassine di Herbert Simone Paragnani – Italia, Dr. Plonk di Rolf De Heer – Australia, Forbidden Lie$ di Anna Broinowski – Australia, Foreldrar di Ragnar Bragason – Islanda, Heima di Dean DeBlois – Islanda, In Prison My Whole Life di Marc Evans – Gran Bretagna, La Cravate di Alejandro Jodorowsky – Francia, La Position du lion couché di Mary Jimenez – Belgio, La sombra del iceberg di Raul Riebenbauer, Hugo Doménech – Spagna, Le Pere di Adamo di Guido Chiesa - Italia, Francia, Danimarca, Svizzera, Manda Bala di Jason Kohn – Stati Uniti, Namibia: The Struggle for Liberation di Charles Burnett, Natural Born Star di Even G. Benestad – Norvegia, New Home Movies from the Lower 9th Ward di Jonathan Demme – Stati Uniti, Niente è come sembra di Franco Battiato – Italia, Parole sante di Ascanio Celestini – Italia, Photocall di Alessandro Lunardelli – Italia, Pop Skull di Adam Wingard – Stati Uniti, Taxi to the Dark Side di Alex Gibney – Stati Uniti, The Gates di Antonio Ferrera, Albert Maysles, Matthew Prinzing, David Maysles – Stati Uniti, Finlandia, Canada, Francia, Germania, Australia, Olanda, The King of Kong: A Fistful of Quarters di Seth Gordon – Stati Uniti, The Last Lear di Rituparno Ghosh – India, The Unforeseen di Laura Dunn – Stati Uniti, The Universe of Keith Haring di Christina Clausen – Italia, Francia, Trans-Liberanti aka Cuori in catene di Maurizio Iannelli, Marco Penso – Italia, War/Dance di Sean Fine, Andrea Nix-Fine – Stati Uniti, Wo Ruhuasiyu de Erzi di Cui Zi’en – Cina, Zero – Inchiesta sull’11 Settembre di Franco Fracassi, Francesco Trento – Italia.

«Alice nella città»: il cinema per e dei ragazzi

Pride di Sunu Gonera – Stati Uniti, Tôku no sora ni keita di Isao Yukisada– Giappone, Buda Az Sharm Foru Rikht di Hana Makhmalbaf – Iran, Francia, Canvas di Joseph Dominic Greco – Stati Uniti, La misma luna di Patricia Riggen – Messico, Stati Uniti, Seachd – The Inaccessible Pinnacle di Simon Miller – Scozia, Un Chateau en Espagne di Isabelle Doval – Francia, And When Did You Last See Your Father? di Anand Tucker – Gran Bretagna, Choose Connor di Luke Eberl – Stati Uniti, Have Dreams, Will Travel di Brad Isaacs – Stati Uniti, La Tête de maman di Carine Tardieu – Francia, Noonbushin Narae di Kwang Su Park – Corea del Sud, Partes usadas di Aarón Fernández – Messico, September di Peter Carstairs – Australia.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.