21 maggio 2015

Expo Milano 2015, le mostre

Le rassegne collaterali in città

Peter Wüthrich: The angels of the world

Milano è la città del momento anche dal punto di vista dell’offerta artistica grazie a Expo 2015.

I visitatori dell’Esposizione Universale oltre a poter ammirare le installazioni più belle realizzate nei diversi padiglioni che sorgono all’ombra dell’Albero della Vita, possono visitare le numerose mostre che ruotano attorno alla kermesse.

Questa sera apre i battenti nell’atelier Les Copains in via Manzoni 21 la rassegna fotografica “Peter Wüthrich: The angels of the world”, a cura di Chiara Guidi. L’artista di Berna, che ha eletto il libro a suo principale strumento espressivo, porta a Milano 50 portraits che ritraggono altrettanti passanti incontrati per strada, cui l’artista ha chiesto di indossare sulle spalle un libro aperto. Le persone fotografate diventano angeli messaggeri, guide, protettori alati, rivelando ogni volta aspetti diversi e peculiari di ciascun luogo, di ogni etnia ed età. Per visitare l’esposizione è necessario prenotare a questi contatti: 02-80509190, info@atelierlescopains.com.

Peter Wüthrich: The angels of the world”

Il 5 maggio, è stata  inaugurata, presso l’ex Chiesa di San Carpoforo in via Marco Formentini 10, “Un’Accademia di baci”: una rilettura o libera interpretazione de Il bacio di Francesco Hayez, realizzata da 20 studenti di diverse nazionalità (oltre all’Italia, sono presenti Cina, Russia, Turchia e Polonia). Il 29 ottobre si terrà un’asta benefica durante la quale verranno messe in vendita le opere per raccofgliere fondi a favore della Fondazione Casa della Carità di Milano. La mostra, accompagnata da un catalogo che presenta e riproduce tutte le 20 opere, si inserisce nell’ambito del progetto Milano città al bacio, ideato da Pietro Pedroni, che il 19 maggio ha portato a bordo di un tram storico di Milano i due protagonisti del celebre quadro con la complicità degli animatori della compagnia Dramatrà.

Un tram al bacio

In occasione di Expo, il Museo del Novecento presenta dal 15 maggio al 13 settembre la mostra “Un Museo Ideale. Ospiti d’eccezione nelle collezioni del Novecento. Dal Futurismo al Contemporaneo”, un percorso dedicato all’arte italiana per raccontare un patrimonio artistico unico al mondo. Le collezioni del Museo del Novecento si arricchiscono delle opere provenienti dalle istituzioni museali italiane chiamate a costruire insieme “Un Museo Ideale”. Grazie al progetto di comunicazione realizzato grazie al contributo di Logotel, la mostra sbarca anche sui social con l’Instagram Challenge #MuseoIdeale, una call dedicata a tutti gli appassionati di arte e fotografia. #MuseoIdeale è un invito a guardare e fotografare il mondo, lasciandosi ispirare dai capolavori dell’arte italiana, dal Futurismo al Contemporaneo, attraverso opere provenienti dalle collezioni del Museo del Novecento e dai Musei italiani che partecipano all’iniziativa. Il 27 giugno 2015, il Museo del Novecento, in occasione del 5° instameet Nazionale organizzato da Instagramers Milano, accoglierà una delegazione di Instagramers di tutto il mondo che contribuirà a dare grande visibilità all’iniziativa.

Un Museo Ideale

Dal 21 maggio al 21 giugno 2015, sulla facciata di Palazzo Reale sarà proiettata, infine, L’Età d’Oro di Milano, 15 minuti di luci e colori, musica e proiezioni per raccontare lo splendore del Quattrocento milanese. L’iniziativa fa parte di Expo in città, il palinsesto d’iniziative che accompagnerà la vita culturale della città da maggio a ottobre. La serata inaugurale di oggi prevede uno spettacolo di performer dal vivo, con musiche e proiezioni, mentre nelle altre serate, dalle ore 21.30 alle 24.00, l’opera sarà presentata in forma d’installazione attraverso le proiezioni non stop sulla facciata di Palazzo Reale.

L’Età d’Oro di Milano

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.