8 giugno 2012

Europei in pillole

Oggi al via la competizione

Nazionale Italiana

Dopo tanta attesa cominciano oggi i Campionati Europei di Calcio 2012, per la terza volta nella storia organizzate da un tandem di due nazioni.

Questa volta il non semplice compito è toccato a Polonia e Ucraina, ognuna delle quali ha messo a nuovo quattro città e i relativi stadi per ospitare al meglio le 16 nazionali in gara e il gran numero di tifosi che si apprestano a seguire l’evento, che hanno praticamente già esaurito tutti i biglietti disponibili.
Non perdetevi il nostro speciale sulle mete di Uefa Euro 2012.

Primo appuntamento, come dicevamo, atteso per oggi quando intorno alle 17.30 lo stadio di Varsavia farà da cornice alla cerimonia inaugurale, che sarà immediatamente seguita dal primo match, quello tra Polonia e Grecia.

L’Italia invece sarà in campo per la prima volta domenica 10 giugno a Poznan, dove la aspetta un compito davvero arduo: fronteggiare la Spagna, Campione del Mondo e d’Europa in carica.

Molti gli star player attesi alla prova del campo, tra i quali spicca senza dubbio Cristiano Ronaldo. L’asso del Real Madrid, famoso per le sue gesta fuori e dentro il rettangolo di gioco, è reduce dalla vittoria del suo primo campionato spagnolo e spera di portare il più avanti possibile il suo Portogallo, che a dire il vero non appare nella lista dei super-favoriti.

Uefa Euro 2012

Altro aspetto curioso di questi Campionati Europei è la particolare attenzione che le diverse nazionali sembrano aver dedicata alla maglia di gioco.

Praticamente tutte hanno proposto delle novità per attirare nuovi tifosi, per questioni di marketing o per cercare di essere più alla moda.

A giudicare dai risultati non pare di poter dire che le scelte siano sempre state felici. Se per amor di patria sospendiamo il giudizio sulla maglia azzurra, proviamo a dare un veloce sguardo alle novità più interessanti.

Insolite ma non sgradevoli le strisce blu tono su tono della Francia, che propone inoltre una seconda maglia completamente bianca con colletto a polo. Dopo molti anni la Germania torna a sceglie il verde per la seconda maglia, con risultati più che buoni, mentre pare molto azzeccata la seconda maglia della Svezia, blu con una banda diagonale gialla che ricorda molto le divise da polo.

Tra quelle che ci sono piaciute meno la sfida è tutta interna alla penisola iberica, dove la Spagna propone come seconda maglia un poco attraente mix di blu e azzurro, mentre il Portogallo di CR7 non sembra voler aiutare il proprio sex symbol dal punto di vista estetico, visto che lo manderà in campo con una maglia bianca attraversata da una croce rosso-verde non proprio bellissima.

Per fortuna dei nostri azzurri, almeno fuori dal campo lo charme e l’eleganza sono assicurati, visto che ancora una volta, come avviene ormai dal 2006, la nazionale italiana vestirà Dolce&Gabbana, che per i ragazzi di Prandelli hanno scelto il classico abito ‘Sicilia’ in tela di lana blu.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.