Luxgallery > People & Brand > Personaggi del Lusso > Essere chic ed eleganti non è solo un’attitudine, ma un’intelligenza: 10 cose da evitare

Essere chic ed eleganti non è solo un’attitudine, ma un’intelligenza: 10 cose da evitare

Come essere chic ed eleganti? Evitate queste dieci cose 

audrey

Essere chic ed eleganti è una dote innata? In parte sì, soprattutto per ciò che concerne gusto, portamento e carisma, in parte si tratta di una dote che si può affinare e acquisire. Spesso le persone intelligenti sono anche eleganti, a dimostrazione che lo stile sia davvero qualcosa legato alla personalità e a come la gestiamo. Ecco 10 cose da non fare mai e poi mai se non si vuole passare per ineleganti o privi di gusto.

Il profumo: lasciare la scia di profumo è qualcosa che vi rende appariscenti, ma mai eleganti. L’odore di pulito e della pelle, magari impreziosita da una crema agrumata, non è lontanamente paragonabile come eleganza alla zaffata invadente di profumo che, spesso, reca mal di testa.
I tacchi: non ci si veste mai, secondo il bon ton, nella stessa maniera la mattina e la sera. Al mattino, per esempio, vanno evitati tacchi troppo alti e abiti lunghi. Preferibile evitare anche il nero, prima del tardo pomeriggio.
Le marche a vista: chi davvero può permettersi abiti e accessori delle grandi firme non ha bisogno di sottolinearlo, perché si tratta della normalità. Chi mette il brand in vista pare ti stia dicendo “guarda che anche io oggi faccio il ricco”.
Unghie lavorate: glitter, disegnini e lavorazioni sull’unghia sono terribilmente cheap. La tinta unita è perfetta per tutte le età.
Biancheria intima a vista: tranne eccezioni come il reggiseno sportivo che fa da top la biancheria intima a vista è sempre volgare.

Fantasie animalier: tranne qualche piccolo dettaglio la fantasia animalier non è mai un grande esempio di eleganza.
Make Up: per un make up appropriato è importante scegliere su quale parte del viso concentrarsi. Se valorizzate gli occhi state leggeri con la bocca e viceversa.
Scollature e sgambature: entrambe possibili ma non fate mai l’errore di essere sia scollate che con le gambe a vista. Scegliete di scoprire soltanto una parte.
Sobrietà:  dovete fare una scelta, o siete eleganti o vi fate notare, per antonomasia l’eleganza non prevede sovraccarichi che pongano al centro della scena.
Tono di voce: molti non danno importanza a questo particolare ma un tono di voce basso vi conferirà autorevolezza ed eleganza rispetto alle tonalità acute.