Luxgallery > Fashion > Abbigliamento > Moda Uomo > Ermenegildo Zegna ha un nuovo direttore creativo

Ermenegildo Zegna ha un nuovo direttore creativo

Il posto di Stefano Pilati va a Alessandro Sartori 

Alessandro-sartori-Ermenegildo-Zegna-direttore-creativo_01

Alla fine i rumors avevano ragione.
Sono bastati pochissimi giorni per ristabilire l’ordine in casa Ermenegildo Zegna.

Dopo la conferma delle dimissioni di Stefano Pilati, ecco che la maison della moda uomo sartoriale e di lusso made in Italy ha confermato che il suo nuovo direttore creativo è Alessandro Sirtori.

Sirtori ha concluso la sua avventura in casa Berluti, con la sfilata dedicata alla collezione moda uomo autunno inverno 2016-2017 andata in scena all’ultima edizione della Parigi Fashion Week, ed è pronto dunque a ritornare in casa Zegna.

Alessandro Sirtori, infatti, in passato è stato a capo dell’ufficio stile di Z Zegna ora, o meglio a partire da giugno 2016 si occuperà di tutti i marchi e le linee in capo a Zegna riportando a Gildo Zegna, Amministratore Delegato del Gruppo.

“Conosco Alessandro e il suo stile da molti anni e sono entusiasta di poterlo nuovamente accogliere nel Gruppo – ha commentato Gildo. – Il suo talento e la sua creatività, uniti alla passione e alla modernità, ne fanno il candidato perfetto per aiutarci ad aprire una nuova fase nello sviluppo di Zegna”

La prima collezione di Ermenegildo Zegna firmata da Alessandro Sartori sarà l’autunno inverno 2017-2018, che sfilerà a Milano nel Gennaio 2017 il che fa pensare che a curare la primavera estate 2017, che andrà in scena a giugno, sarà il team creativo interno di Zegna.

“Desidero ringraziare Gildo e tutta la famiglia Zegna per questa opportunità davvero fantastica – ha commentato infine Sartori. – Sono cresciuto osservando e ammirando le loro creazioni e i loro valori, autentici e profondi. Sono entusiasta di poter partecipare con tutto il team Zegna alla scrittura di un nuovo capitolo. Non vedo l’ora di entrare nei favolosi archivi di Trivero, incontrare gli artigiani e cominciare a lavorare sulle nuove collezioni”.