26 agosto 2014

Emmy 2014, vincitori e red carpet

Breaking Bad piglia tutto

Emmy 2014, vincitori

Sono passati 365 giorni, eppure nulla è cambiato.

Come l’anno scorso, anche per il 2014, l’Academy of Television Arts and Sciences ha incoronato Breaking Bad e Modern Family come serie tv più apprezzate del panorama americano.

Alla 66esima edizione degli Emmy Awards, tenutasi ieri sera al Nokia Theatre di Los Angeles, i due telefilm hanno trionfato rispettivamente nella categoria drama e comedy.

La cerimonia è stata presentata da Seth Meyers, sceneggiatore e attore del Saturday Night Live, e conduttore del Late Night with Seth Meyers di NBC, dallo scorso febbraio.

Battendo l’agguerrita concorrenza de Il trono di spade, House of Cards, Downton Abbey, Mad Men e True Detective, Breaking Bad, la serie creata da Vince Gilligan, ha vinto in totale cinque premi, di quelli più importanti della sua categoria.

Bryan Cranston è stato premiato come miglior attore protagonista, così come le sue co-star supporter Anna Gunn e Aaron Paul, che, commosso, ha ringraziato i colleghi: “Grazie a Vince Gilligan, che ha cambiato la mia vita e ha creduto in me. E grazie Bryan, non c’è giorno che passa che non mi manchi venire sul set e lavorare con te e imparare da te. Mi hai insegnato tanto come attore, ma soprattutto come uomo”.

Buona notizie per i numerosi fan della serie: Gilligan ha svelato che  è in programma una nuova stagione. “Walter White non è morto, e nemmeno Breaking Bad – ha detto alla Cnn – L’abbiamo tenuto nascosto per mesi, ma ora può venire fuori. Sta arrivando la sesta stagione, sarà epica e in linea con le aspettative dei fan che hanno seguito lo show così fedelmente”.

E’ invece Julianna Margulies di The Good Wife la migliore attrice protagonista in una serie drammatica.

Stesse statuette come l’anno scorso anche per le migliori interpretazioni comedy: Jim Parsons di The Big Bang Theory ha conquistato l’award per miglior attore protagonista comedy, mentre il corrispettivo femminile è andato a Julia Louis-Dreyfus di Veep.

Durante la serata, non poteva mancare un momento molto toccante dedicato a Robin Williams: una sua immagine su uno schermo e l’amico di sempre Billy Cristal a raccontare aneddoti per descriverlo e ricordarlo, tra risate e commozione. “Era il migliore amico che si potesse immaginare e oggi è molto difficile parlarne al passato, perché lui era molto presente nelle nostre vite e lo è stato per quarant’anni. Era la stella più luminosa e la sua luce continuerà a illuminarci e scaldarci. Robin Williams è un concetto”.

Immancabile anche quest’anno la pioggia di star sul red carpet, che non è mai stato così rosso.

Hanno scelto le tonalità vitaminiche,  la star di Mad Men, Christina Hendricks (Marchesa), January Jones (Prabal Gurung), Claire Danes (Givenchy), Kaley Cuoco (Monique Lhullier), Heidi Klum (Zac Posen), Octavia Spencer (Tadashi Shoji) Heidi Klum (Zac Posen), Kerry Kashington (Prada), e Julie Louis-Dreyfus (Carolin Herrera).

Optano per il total white Sofia Vergara (Roberto Cavalli), Lucy Liu (Zac Posen), Kate Mara (J.Mendel), Julianne Hough (Dsquared²) e Kristen Wiig (Vera Wang).

Tra i look degni di nota, quello insolitamente corto di Julia Roberts firmato Elie Saab, e la nuvola rosa che Giambattista Valli ha pensato per la curvilinea Lena Dunham, star della serie cult Girls.

Le foto più belle della serata nella gallery!

Migliore serie drama
Breaking Bad Migliore serie comedy
Modern Family

Migliore attrice non protagonista in una serie comedy

Allison Janney – Mom

Migliore attore non protagonista in una serie comedy
Ty Burrell – Modern Family

Miglior attore protagonista in una serie comedy
Jim Parsons – The Big Bang Theory

Migliore attrice protagonista in una serie comedy
Julia Louis-Dreyfus – Veep

Migliore sceneggiatura per una serie comedy
Lois C.K. – Louie

Migliore regia per una serie comedy
Gail Mancuso – Modern Family

Migliore sceneggiatura per una serie drama
Moira Walley-Beckett – Breaking Bad

Migliore attrice non protagonista per una serie drama
Anna Gunn – Breaking Bad

Migliore attore non protagonista in una serie drama
Aaron Paul – Breaking Bad

Migliore attrice protagonista in una serie drama
Julianna Margulies – The Good Wife

Migliore attore protagonista in una serie drama
Bryan Cranston – Breaking Bad

Migliore regia per una serie drama
Cary Joji Fukunaga – True Detective

Migliore miniserie
Fargo

Miglior film tv
The Normal Heart

Migliore attore non protagonista in una miniserie o film Tv §
Martin Freeman – Sherlock

Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film Tv
Kathy Bates – American Horror Story: Coven

Migliore regia per una miniserie o film Tv
Colin Bucksey – Fargo

Migliore attrice protagonista in una miniserie o film Tv
Jessica Lange – American Horror Story Coven

Migliore attore protagonista in una miniserie o film Tv
Benedict Cumberbatch – Sherlock

Miglior sceneggiatura in una miniserie o film Tv
Steven Moffat – Sherlock

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.