Luxgallery > People & Brand > Personaggi del Lusso > Emanuele Farneti succede a Franca Sozzani: è il nuovo direttore di Vogue Italia

Emanuele Farneti succede a Franca Sozzani: è il nuovo direttore di Vogue Italia

L'ex direttore di GQ prende le redini del magazine patinato del Gruppo Conde Nast

Emanuele Farneti

Superato il dolore per la scomparsa di Franca Sozzani, in molti se lo stavano chiedendo: chi prenderà il posto della zarina della moda a Vogue Italia?

Ecco arrivare la risposta.

E’ Emanuele Farneti il nuovo Direttore di Vogue Italia e L’Uomo Vogue, diventando così l’unico direttore uomo delle principali edizioni di Vogue nel mondo.

La nomina arriva il giorno dopo l’annuncio della commemorazione della Sozzani, che avverrà in Duomo, a Milano, lunedì 27 febbraio alle 14.30.

“Emanuele è oggi uno dei direttori più esperti, ammirati e di talento che abbiamo in Italia, avendo diretto come editor in chief otto testate nel corso della sua carriera”, si legge nella nota di Conde Nast International diffusa questa mattina firmata da Jonathan Newhouse, chairman e chief executive del gruppo.

“Ci può essere una sola Franca. Eppure lei stessa aveva riconosciuto che Vogue possiede una vita propria che trascende la creatività di ogni singolo individuo. Conosceva e aveva un grande rispetto per Emanuele, e credo che avrebbe approvato. Vi chiedo di unirvi a me nell’augurare a Emanuele tutto il meglio per questa nuova importante responsabilità”, conclude Newhouse nel comunicato.

Formatosi in tv, Farneti è approdato in Conde Nast Italia nel 1999 come membro del team che ha lanciato Gentlemen’s Quarterly (GQ). Ha poi lasciato l’azienda per assumere ruoli manageriali in quotidiani e newsmagazine nazionali. É stato direttore della rivista di moda Flair e ha ideato la nuova testata Icon.

Nel 2014 è tornato in Condé Nast Italia come direttore di AD, che ha rilanciato, prima di assumere la direzione di GQ.

“Emanuele è considerato un vero e proprio “magazine maker” in grado di portare ad ogni testata sorprendenti novità, freschezza visiva e qualità ai massimi livelli”