15 novembre 2014

Dierre, porte blindate con impronta digitale

L’azienda presenta Hibry

Dierre, porte blindate con impronta digitale

Anche la sicurezza per la casa si tiene al passo coi tempi strizzando l’occhio all’era digitale.

Dierre, azienda leader in Italia nella produzione di porte, ha messo a punto una porta blindata dotata di un nuovo sistema di apertura con impronta digitale.

Lanciata nel 2013 come prima porta blindata ibrida (con apertura mista meccanica/elettronica) allo stesso prezzo di una normale porta di sicurezza, Hibry si rinnova con una tecnologia ancora più avanzata e facile da utilizzare, grazie a un lettore di impronte digitali in grado di memorizzare fino a 99 utenti.

Installabile su richiesta, il sistema può essere configurato anche sul proprio smartphone, scaricando un’APP che collega cellulare e anta tramite un segnale Bluetooth protetto da un ulteriore codice di autorizzazione.

Sicurezza e facilità di utilizzo convivono in questa porta blindata (Classe 3) che utilizza di serie l’apertura con chiave elettronica Easy Key, un dispositivo di derivazione automobilistica: integra nella chiave tradizionale un trasmettitore automatico (transponder) che, avvicinato all’anta,  sblocca i catenacci.

Sul lato interno di Hibry un display touch screen permette l’apertura con un semplice tocco, regola i parametri della porta e la gestione delle chiavi elettroniche -fino a 250 e anche nel formato carta di credito (Key Card) e Key Control- che possono essere impostate come padronali o di servizio.

Hibry è disponibile con cerniere a vista o in versione rasomuro Wall Security, a battente singolo o doppio, con apertura a tirare o a spingere e con diversi rivestimenti per adattarsi ad ogni esigenza architettonica, dall’abitazione del centro storico all’edificio di stile contemporaneo.

Dierre Hibry

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.