28 settembre 2014

Diane von Furstenberg celebra il Wrap Dress

40esimo anniversario

Diane von Furstenberg celebra il Wrap Dress

Era il 1974 quando Diane von Furstenberg creò il Wrap Dress, vestito comodo e versatile, perfetto sia per il giorno che per la sera, concepito per poter essere perfettamente trasportato in valigia, evitando inestetiche pieghe.

Dopo aver celebrato l’iconico capo nella collezione primavera estate 2015 presentata alla New York Fashion Week, quest’anno la maison ha deciso di festeggiare il 40esimo anniversario insieme a Galeries Lafayette.

Il department store parigino per eccellenza omaggia il Wrap Dress con una collezione di 12 riedizioni del mitico abito, un allestimento delle sue vetrine e con una campagna pubblicitaria scattata da Jean Paul Goude.

Fino al 30 settembre, le 12 vetrine della sede di Boulevard Haussman saranno allestite con Wrap Dress iconici e con un set up in cui 6 stampe DVF appartenenti all’heritage del marchio, come la Python Blue, la DVF Signature, la Square Diamonds Yellow, Twigs Green, Vintage Leopard Red e la Chain Link,  sono riprodotte in spettacolari gigantografie che dialogano con i manichini e i capi.

Una collezione capsule di 12 abiti, sviluppati in stili e modelli differenti e presentata per la prima volta in occasione dell’esibizione celebrativa al LACMA di Los Angeles ad inizio 2014, sarà venduta nel pop-up store DVF, al terzo piano del grande magazzino, assieme alle edizioni limitate dell’Amelia dress e alla 440 Mini bag, nella sua tipica stampa animalier.

Diane von Furstenberg celebra il Wrap Dress da Galeries Lafayette

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.