2 febbraio 2016

Daniel Libeskind alla Bocconi

L’ateneo milanese ospita l’archistar di CityLife

Daniel Libeskind alla Bocconi

Oggi, 2 febbraio 2016, la Bocconi di Milano ospita un relatore d’eccezione: Daniel Libeskind.

Alle 18.00 l’archistar di fama mondiale è atteso in via Gobbi 5, nell’aula magna del prestigioso ateneo milanese, per presentare il libro “Libeskind Tower Milano”, edito da Skira, che illustra una delle sue ultime fatiche: la Terza Torre di CityLife, una delle aree di intervento urbanistico più grandi d’Europa.

Cuore dell’area sarà proprio l’innovativo Business and Shopping District costituito da tre torri e dalla piazza Tre Torri con negozi di qualità, servizi, ristoranti ed entertainment affacciati sul Parco.

A fare gli onori di casa ci sarà una personalità di spicco dell’Università più prestigiosa d’Italia per le discipline economiche, il Dean Bruno Busacca, affiancato sul palco dal giornalista e conduttore televisivo di Rai 2 Nicola Porro.

Ex alumni e nuovi bocconiani che sono riusciti ad assicurarsi un posto in aula attraverso l’iscrizione online, potranno ascoltare dal vivo alla conferenza dell’architetto polacco, naturalizzato statunitense, che nel 2003 si è aggiudicato il progetto per la ricostruzione del World Trade Center di New York.

Durante il keynote intitolato “Milano, The Place to Be. Il cambiamento architettonico come chiave per il rinascimento culturale” si parlerà anche dell’impegno di SDA Bocconi nel Real Estate nell’ambito del nuovo Executive Master in Finance che ha l’ambizione di formare i nuovi leader della finanza.

Torre Libeskind a CityLife

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.