4 novembre 2015

Costume National, moda donna primavera estate 2016

Eleganza coerente in passerella a Milano

Costume National, moda donna primavera estate 2016

Parole chiave della collezione moda donna primavera estate 2016 di Costume National, andata in scena in occasione dell’ultima edizione di Milano Fashion Week sono: coerenza e compostezza.

In passerella, durante il secondo giorno di kermesse meneghina, sono saliti outfit chic e sofisticati.

Ennio Capasa risponde alla frenesia contemporanea, espressa nei trend dell’estate 2016 attraverso l’egemonia imperante del mix&match, con la sua definizione di eleganza.

Outfit tra il maschile e il femminile, ora rigorosi ora morbidi, in perfetto equilibrio tra sensualità e portabilità.
Nella collezione primavera estate 2016 di Costume National trovano spazio minigonne di seta, e shorts, spalle grafiche dal mood giapponese, pantaloni a sigaretta, capispalla sartoriali. Completano il look della prossima stagione calda abiti plissé con profonda scolli a V e top see-through. Dal guardaroba maschile Ennio Capasa ruba le camicie e il tailleur pantalone.

La palette si costruisce attorno al bianco e nero, ora total ora usato a contrasto, a cui si aggiungono bagliori argentei e flash di rosso.

Completano la collezione primavera estate 2016 di Costume National presentata alla Milano Fashion Week sandali con tacco a spillo sia alto che basso, scarpe a punta bordate in camoscio o con doppia banda imbottita o, ancora, con allacciatura sagomata con doppia fibbia.

La donna di Costume National della prossima estate 2016 indossa occhiali da sole a mascherina con lente tonda e come borse alterna tote bag in vitello, borse a spalla e secchielli.

Ennio Capasa - Costume National, moda donna primavera estate 2016

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.