26 novembre 2013

Cinquanta sfumature, Eloise Mumford nel cast

Sarà Kate, la migliore amica di Anastasia

Cinquanta sfumature, Eloise Mumford nel cast

Finalmente anche Katharine Kavanagh ha un volto.

Sempre via twitter, E.L. James ha annunciato che Eloise Mumford interpreterà la migliore amica di Anastasia Steele nel film Cinquanta sfumature di grigio, in uscita nei cinema statunitensi il 13 febbraio 2015.

L’attrice 27enne vestirà i panni della coinquilina della protagonista, intraprendente giornalista per la testata studentesca della Washington State University, che a causa di un’influenza “arruola” al suo posto Anastasia per l’intervista a Christian Grey, brillante amministratore delegato della Grey Enterprises Holdings Inc. Il resto è storia.

Eloise, nata a Olympia, nello stato di Washington, ha fatto il suo debutto televisivo nella serie Lone Star, per poi interpretare Suzy nella commedia Una spia al liceo al fianco di Miley Cyrus e recitare nella serie paranormale della ABC, The River per quattro mesi prima che venisse cancellata l’anno scorso.

Come abbiamo visto, Christian Grey sarà interpretato da Jamie Dornan, Anastasia Steele da Dakota Johnson, Carla Adams da Jennifer Ehle, Elliot da Luke Grimes e Josè Rodriguez da Victor Rasuk.

Le riprese dell’attesissima pellicola inizieranno a Vancouver la prossima settimana quindi a breve sapremo anche chi interpreterà Elena Lincoln, la scomoda ex amante di Mr. Grey, che lo ha introdotto alle pratiche bondage e sadomaso. Sarà riuscita Katie Holmes a convincere la produzione di essere la persona giusta?

Eloise Mumford sarà Kate in Cinquanta sfumature

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.